Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Il programma per un governo Salvini Di Maio o per il Centrodestra con il rinvio alle urne, recupererebbe molta astensione, di Carla Villa Maji.

Nel precedente articolo di venerdì scorso, “Dopo il 4 marzo abbiamo necessità di un movimento di unità nazionale”, mettevo in luce la necessità di ripartire proprio dalle ragioni dell’ astensione per arrivare a un programma di unità nazionale, che ivi ho proposto quale astensionista storica dell’ area di Centrodestra‎, capace di costruire in modo democratico una decisa e onesta maggioranza con o senza il ritorno alle urne.‎
Dopo il 4 marzo si è già scritto e detto molto sulle possibili alleanze ma finalmente nelle ultime ore il PD si è tolto dall’ agone, collocandosi tramite il proprio Reggente provvisorio dove ‎ gli Italiani lo hanno messo, così spegnendo le sordide manovre dei soliti noti da Strasburgo e da Bruxelles.
Sempre nelle ultime ore un noto ex collaboratore di Trump ci dice di sognare di vedere Salvini e Di Maio governare insieme.
In verità, ora che il campo è sgombro, sembrerebbe un accordo tra i due‎ l’ unica possibilità altrimenti si dovrebbe tornare alle urne, si ricordi che peraltro non è  previsto dalla legge il ballottaggio.
In tal caso, sarebbe importante recuperare ‎per vincere non solo i voti delle liste perdenti ma soprattutto quelli dell’ astensione.
‎Ripropongo pertanto qui il mio programma, pubblicato venerdì scorso, con qualche precisazione‎, lo propongo come una base di larga intesa tra Salvini e Di Maio ma anche come il  programma utile al Centrodestra per recuperare voti dall’ astensione nella propria area e conquistare la maggioranza necessaria in caso di reiterate elezioni , ‎nel caso, sarà ‎ anche il programma che ispirerà  un possibile ritorno dell’ autrice e scrivente alla politica attiva.
PROGRAMMA.
Questioni inerenti gli Organi di Garanzia  la Giustizia e Gli Interni
Elezione diretta del Presidente della Repubblica e potenziamento delle Sue prerogative di garanzia.
‎Ampliamento della Corte Costituzionale e incremento della Sua attività.
Difesa degli interessi della Nazione anche in Europa, abolizione dell’ inserimento automatico di norme europee e necessità di ratifica da parte del nostro Parlamento, non un passo indietro bensì ‎una garanzia di libertà.
Velocizzazione delle Procedure quando i Cittadini lamentino un danno dalla Magistratura o dalla PA.
Ampliamento e riqualificazione dei ranghi della Magistratura e velocizzazione dei processi.‎
Unità effettiva delle Forze di Polizia.
Difesa con impiego delle Forze Armate del territorio nazionale ovvero delle coste e del suolo dall’ invasione straniera in corso.
Difesa con impiego delle Forze Armate del territorio nazionale occupato da mafie camorre e quant’ altro.
Abolizione definitiva delle carceri, che sono una cosa incivile non meno di quanto lo erano i manicomi, e sostituzione definitiva con comunità di recupero e lavoro con attenzione ai differenti livelli di pericolosità dei detenuti, uso quanto più possibile di pene alternative ovvero del servizio sociale, che è una effettiva pratica educativa‎.
Prevenzione della criminalità giovanile.
Ritorno delle preferenze nelle leggi elettorali e democratizzazione dei Partiti, per quanto libere associazioni, quali istituzioni che svolgono comunque un servizio pubblico.‎
Abolizione immediata di tutte le leggi e i regolamenti per i quali ci siano seri rilievi di possibile incostituzionalità, in materia di libertà, inviolabilità  della persona e libertà ‎di cura, lavoro procedure e in ogni altro ambito.
Questioni di Riqualificazione Culturale Territoriale Economica.
Riqualificazione e innalzamento del livello della Scuola e dell’ Università pubblica come privata.
Attenzione ai poli di eccellenza, attenzione a quelle necessità formative importanti per l’ Italia, ovvero per la valorizzazione del territorio quindi del patrimonio‎ culturale, artistico, naturale.‎
Energia pulita e incentivazione dei ‎settori di eccellenza manifatturiera come industriale.
Salute e Benessere della Collettività.
‎Mantenimento del buon livello del Servizio Sanitario Nazionale, attenzione a quelle zone della Nazione dove è più carente, lotta agli sprechi, prevenzione.
Potenziamento delle reti di solidarietà pubbliche e private per persone e famiglie in difficoltà, tuttavia il reddito deve venire dal lavoro, un diritto che deve essere restituito agli Italiani e ai loro figli.
Tasse.
Niente tasse fino a i 15000 euro di reddito familiare se si deve pagare l’ affitto, fino a 10000 se si vive in casa di proprietà , eliminazione tasse sulla prima casa, eliminazione balzelli bolli e quant’ altre cose similari da parte della PA, eliminazione delle tasse di successione.
Ulteriori Garanzie Costituzionali.
Obbligo per le banche di dare denaro contante quando richiesto, divieto assoluto di abolizione del medesimo, da inserire in Costituzione.‎
Divieto assoluto di microchip sottocute per Umani ‎eccetto che per motivi strettamente terapeutici, da inserire in Costituzione.
Carla Villa Maji.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.