Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Piano di Sorrento La Passione e Morte di Gesù Cristo nella Rappresentazione Storica 2018 DIRETTA

Si rinnova la tradizionale manifestazione che rappresenta la Passione e Morte di Gesù Cristo. Diretta e video su Positanonews

Rappresentazione Storica - Foto archivio di Giuseppe Spasiano

 

Piano di Sorrento – ‘Dalle palme alla croce’, quello che accadde a Nostro signore Gesù in quel tempo, che viene narrato dalla Rappresentazione Storica che si rinnova annualmente nel rappresentare la Passione e Morte di Gesù Cristo.

Da quell’evento che prese piede nell’ormai lontano 1984 e che doveva essere introdotto in una processione, che poi non lo fu per diversi motivi, grazie alla passione di Antonio Irolla che con il suo club Napoli, da lui fondato, venne l’idea di proporre e mettere in atto una rappresentazione storica della Passione e Morte di Nostro Signore Gesù Cristo. Insieme a Pippo Marotta, Mario Russo, Raffaele e Marilina Iacono, Franco Porzio e Fabio Paturzo, misero su questa idea di portare sulle strade della cittadina costiera questa rappresentazione che contenesse tutti i simboli ed i personaggi dell’epoca (Soldati ed Ufficiali Romani, Ponzio Pilato, Pie Donne, Sacerdoti, Guardie del Tempio e Gruppo di e con Erode, tutti nei vestiti dell’epoca). Ed ecco che si arriva ad oggi con il rinnovare quello che accadde più di 2mila anni fa, in quel giorno come è stato trascritto nei Vangeli dei quattro Evangelisti: Matteo, Marco, Luca e Giovanni.

L’evento, organizzato dall’associazione socio-culturale ‘Rappresentazione Storica 1984’, e con il patrocinio del Comune, come da tradizione percorrerà le strade carottesi uscendo dal glorioso istituto nautico Nino Bixio, come da sempre.

Il raduno ci sarà appunto lì mercoledì 28 marzo, per questa 35^ edizione che prenderà il via con il raduno dei partecipanti alle ore 16.30, poi alle ore 19.15 si muoverà la Guarnigione romana con la biga con Ponzio Pilato sul corso Italia, mentre dopo 15 minuti ci sarà l’incontro tra Legione romana con gli altri figuranti provenienti dal Sagrato della chiesa di Santa Teresa. Da qui inizierà il percorso che li vedrà ‘solcare’ piazzetta delle Rose, via delle Rose, per arrivare a Villa Fondi, dove ci sarà la rappresentazione dei quadri viventi. Qui ci saranno 24 apostoli e 2 Gesù, per la scena dell’Ultima cena e la cattura di Gesù, ma oltre a ciò ci sarà la veglia nell’Orto degli Ulivi ed il tradimento di Giuda con il conseguente arresto. Dopo si riprende il cammino percorrendo via Ripa di Cassano, via Francesco Ciampa, via Carlo Amalfi, via delle Rose, corso Italia ed infine piazza Cota, dove si svolgerà il Processo. Qui stabilita la colpevolezza di Gesù questo viene inviato al governatore romano Ponzio Pilato perché egli aveva il solo diritto di eseguire condanne a morte, siccome che c’era l’usanza di rilasciare per la Pasqua un prigioniero, allora verrà condotto Barabba che con Gesù verrà messo di fronte al popolo per scegliere chi dovrà essere liberato, la scelta cadrà su Barabba e Gesù andrà alla crocifissione. Il corteo riprenderà il suo cammino per via Casa Rosa, via Dei Tigli, via Stazione, via Bagnulo, via dei Pini e Corso Italia e lungo esso ci saranno le tre cadute e gli incontri con la Madre, con il Cireneo e la Veronica che gli asciugherà il volto e le donne di Gerusalemme. Il percorso della rappresentazione storica terminerà nel parcheggio di via Cavottole dove ci sarà la Crocifissione e dopo la Deposizione del corpo di Gesù.

 

GISPA

Articolo aggiornato con foto , diretta sulla pagina facebook di Positanonews e video sul canale you tube Positanonews TV

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.