Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Circumvesuviana, domani sciopero per il treno che collega Napoli e Sorrento: ecco le info

Nella giornata di domani, mercoledì 21 marzo, il treno della Circumvesuviana subirà diverse modifiche alle corse, a causa di uno sciopero proclamato dalla O.S. F.A.I.S.A. – CONF.A.I.L. dalle ore 9 alle ore 13 che interesserà la linea.

In particolare, per quanto riguarda le linee vesuviane, ecco elencate le ultime e le prime partenze garantite. Durante l’orario di sciopero l’effettuazione delle corse è subordinata al numero di lavoratori aderenti allo sciopero

ULTIME PARTENZE GARANTITE PRIMA DELLO SCIOPERO

da Napoli per

Sorrento 08:39

Sarno 08:02

Baiano 08:18

Poggiomarino 08:25

S. Giorgio via C.D. 08:41

Acerra 06:04

per Napoli da

Sorrento 08:52

Sarno 08:49

Baiano 08:32

Poggiomarino 08:34

S. Giorgio via CD 08:49

da Acerra per

Pomigliano 08:16

PRIME PARTENZE GARANTITE DOPO LO SCIOPERO

da Napoli per

Sorrento 13:09

Sarno 13:02

Baiano 13:18

Poggiomarino 13:25

S. Giorgio via CD 13:11

Acerra 13:04

per Napoli da

Sorrento 13.07

Sarno 13.20 Via Scafati

Baiano 13.02

Poggiomarino 13.04

S. Giorgio via CD 13.19

Acerra 13.18

Intanto, il presidente Eav Umberto De Gregorio ha così annunciato lo sciopero:

“Mentre si discute di sicurezza, mentre si svolge il funerale per il povero Francesco, mentre l’azienda realizza investimenti, incentiva l’esodo ed il ricambio generazionale, programma assunzioni, solidarizza con i lavoratori sul tema centrale della sicurezza, un sindacato ha il coraggio di bloccare la circolazione per motivi del tutto marginali. Quali? Formalmente per dissenso sulla procedura del lavoro interinale e sulla organizzazione della centrale operativa circolazione treni. Ma poi circola un volantino dove si parla di tutto e di più e si chiede di “mandare via a calci in culo i dirigenti incapaci ed infedeli”. Sono certo che questo volantino venga smentito dalla organizzazione ufficiale di questo sindacato, perchè altrimenti vorrebbe dire, per assurdo, che i dirigenti di Eav potrebbero urlare a gran voce di mandare via a calci in culo i dirigenti sindacali che non fanno nulla per i lavoratori e curano solo i propri interessi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.