Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Cava de’ Tirreni. Comincia con un sequestro alla pasticceria la prima festa cominciata nel post Fra Gigino

Più informazioni su

Cava de’ Tirreni. Carenze igieniche: chiusa la pasticceria del Convento di San Francesco. A poche ore dal primo evento del dopo fra Gigino Petrone, organizzato in occasione del secondo martedì per le celebrazioni di Sant’Antonio, una denuncia, al momento anonima, ha spinto il responsabile dell’ufficio sanitario ed i vigili della sezione annona ad un blitz in piena regola.
Ieri mattina i caschi bianchi e l’ufficiale sanitario hanno varcato le porte del Convento francescano per poi dirigersi al chiosco dove si trova la pasticceria. Motivo? Controlli ed accertamenti sulle condizioni igienico sanitarie dei locali, dell’impiantistica e naturalmente degli alimenti usati per la preparazioni dei dolci e per il servizio bar.
Secondo le prime indiscrezioni, la lente di ingrandimento si sarebbe soffermata sugli impianti per la preparazione e la conservazione di alimenti e prodotti dolciari (frigoriferi e forni) così come anche il banco per l’esposizione dei dolci. I controlli si sarebbero estesi anche ai certificati sanitari in possesso del personale attualmente in servizio.
Al momento del blitz la pasticceria era pienamente in funzione vista l’organizzazione per la serata di una manifestazione per i solenni festeggiamenti di Sant’Antonio. Gli accertamenti avrebbero ravvisato carenze igieniche, mentre le certificazioni sarebbero state in regola. Al termine delle verifiche l’ufficiale sanitario ha provveduto ad emettere un’ordinanza di chiusura che sarà eventualmente annullata solo in caso di adeguamento delle carenze riscontrate. È evidente che con i sigilli alla pasticceria anche l’evento in programma per ieri sera è saltato. I padri francescani, impegnati nelle celebrazioni, non hanno rilasciato alcun commento.
Si tratta dunque di un provvedimento che già da ieri ha fatto molto rumore in città. Da mesi il Convento, complice il trasferimento dell’ex priore fra Gigino Petrone, divide i cittadini. Non ultimo in queste settimane è stata promossa una raccolta di firme per il ritorno di fra Gigino dal convento di Santa Maria degli Angeli a Nocera, a quello di Cava. Tra i promotori l’avvocato Alfonso Senatore, il chirurgo Luigi Cremone e la pasionaria del cosiddetto popolo degli abusivi Pina Fariello. (Simona Chiariello, IL Mattino)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.