Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Beffa finale che grida vendetta del Costa d’Amalfi

Costieri che perdono a causa di un’ingenuità nei minuti di recupero

 

L'immagine può contenere: erba, stadio e spazio all'aperto

Foto tratta dal diario di Facebook del fc costa d’amalfi

 

CAMPIONATO DI ECCELLENZA – GIRONE B – 26^ GIORNATA – 11^ RITORNO

AGROPOLI – COSTA D’AMALFI 2-1
41º Iomazzo – 68º Di Crescenzo – 94º Landolfi

AGROPOLI
Spicuzza, De Foglio, Iomazzo, Lopetrone, Hutson, Giura, Capozzoli, Santonicola (84º Landolfi), Bozzi, D’Attilio (80º Natiello), Doto (79º Gullo).
All. Olivieri (a disp. Gesualdi, Pascuccio, Russo, Di Filippo)

COSTA D’AMALFI
Napoli, Vitiello Raffaele, Pisapia (73º Vitiello Luigi), Catalano, De Luca, Vigorito (60º Cantilena), Di Landro, Lettieri, Marino, Mascolo, Di Crescenzo.
All. Contaldo (a disp. Faggiano, Pommella, War, Aliberti, Romano)

Arbitro: Marco Peletti di Crema.

Assistenti: Vincenzo Vernacchio (Ariano Irpino) – Ernesto Dell’Isola (Sapri)

Ammoniti: Vitiello Raffele, Lettieri, Mascolo
Angoli: 8-3 per l’Agropoli
Recupero: 2’ – 4’
Note: al 34º Bozzi calcia sulla traversa un calcio di rigore.

La beffa finale grida vendetta, in una gara complicata, per via della pioggia che ha resa fangoso il campo ed a causa di una terna arbitrale che anche in questa gara si è resa protagonista con chiamate al di là dell’assurdo. Alla fine vince l’Agropoli, che accorcia le distante dalla capolista Sorrento, e lo fa grazie ad una clamorosa ingenuità dei costieri a tempo ormai scaduto.
Sotto una pioggia incessante, partono bene gli uomini di mister Contaldo, e nei primi 10 minuti vanno vicinissimi al vantaggio, prima con Marino anticipato in area proprio al momento di tirare, e poi con Mascolo, il quale non sfrutta una bella palla dietro, in area, di Di Landro, calciando a lato dal dischetto del rigore. L’Agropoli però con il passare dei minuti guadagna campo, prendendo in mano le redini del gioco, e mettendo pressione agli ospiti, senza però rendersi mai veramente pericolosi se non con conclusioni da lontano ed abbastanza prevedibili. Poco dopo la mezzora arriva la prima clamorosa decisione dell’arbitro: Santonicola cerca di controllare la palla, ma se l’aggiusta nettamente con la mano, sul cross in area il direttore di gara fischia un rigore per l’Agropoli, per fallo di Vitiello. Veementi le proteste degli ospiti, per il nettissimo fallo di mano sul cross che scaturisce il rigore, ma ne il guardalinee ne l’arbitro battono ciglio. Dal dischetto però Bozzi colpisce la traversa. A quattro minuti dal termine, però, l’Agropoli trova il vantaggio, con Iomazzo, che sfrutta un cambio gioco dalla destra calciando di prima intenzione una sassata su cui Napoli nulla puó. I costieri però non subiscono il contraccolpo e si gettano in avanti. Passano due minuti ed arriva puntuale l’ennesimo, clamoroso, errore arbitrale: punizione di Lettieri, palla che passa tra una selva di gambe, Spicuzza para come può, ma la palla arriva a Vitiello che pareggia. L’assistente però improvvisamente alza la bandierina segnalando un fuorigioco. Dalle immagini in nostro possesso Vitiello è nettamente tenuto in gioco dalla difesa dell’Agropoli.
Nella ripresa la gara diventa davvero difficile perchè la pioggia si abbatte copiosa sul Guariglia. L’Agropoli prova a chiudere la gara, ma non fa i conti con la tenacia dei costieri, e al 68º subisce il pari: splendida azione sulla destra tra Lettieri e Mascolo, con quest’ultimo che riceve palla sul fondo facendo partire una pennellata per Di Crescenzo che, in tuffo, fa esplodere i tanti tifosi costieri presenti ad Agropoli.
I minuti finali sono al cardiopalma, con l’Agropoli alla disperata ricerca del gol vittoria e il Costa d’Amalfi a cercare di far male in contropiede.
Al 94º però la beffa incredibile: sugli sviluppi di una rimessa laterale la palla arriva innocua ad un difensore costiero che invece di spazzarla cerca di appoggiarla dietro al proprio portiere di testa. La palla purtroppo rimane corta e Gullo se approfitta saltando il portiere e servendo Landolfi per un gol facile facile che regala la vittoria insperata alla squadra di casa.
Una sconfitta difficile da digerire per i costieri, che avevano accarezzato la possibilità di ottenere un punto prezioso su un campo ostico per tutti. Una sconfitta che adesso deve essere dimenticata  presto, perchè mercoledì si scenderà già in campo per l’anticipo prepasquale contro la Virtus Avellino, una gara in cui serve fare assolutamente risultato pieno.

 

UFFICIO STAMPA
FC COSTA D’AMALFI

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.