Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

ANTEPRIMA -Maltempo, assurdo a Castellammare: centro completamente allagato. Strade chiuse al traffico. Bomba d’acqua sulla Costiera Sorrentina – FOTO previsioni

Veramente assurdo quanto sta succedendo in questi minuti a Castellammare di Stabia. Le strade del centro cittadino, infatti, sono completamente allagate: l’acqua ha letteralmente invaso la città dal Corso Vittorio Emanuele alla Villa Comunale, passando per il lungomare. Una situazione allucinante che ha costretto a far chiudere diverse zone del centro. Il traffico, ovviamente, è andato in tilt: sono dovuti intervenire anche Vigili Urbani e Vigili del Fuoco per verificare in modo certo da dove provenga l’allagamento, molto probabilmente da una fogna ostruita. Diversi negozianti hanno dovuto chiudere.

castellammare-allagata-disagi-traffico-acqua

Intanto la bomba d’acqua ha creato diversi disagi su tutta la Costiera Sorrentina: il traffico è in tilt e, anche se non abbiamo avuto ancora conferma ufficiale, molto probabilmente le Gallerie di Varano e Privati sono state nuovamente chiuse.

a Sala Operativa della Protezione Civile della Regione Campania ha emanato una nuova allerta meteo per piogge e temporali valevole fino alle ore 15 di domani, mercoledì 21 marzo 2018. Sull’intero territorio regionale, compresa quindi l’area Sorrentino-amalfitana, insisterà un rischio idrogeologico di colore Giallo (ossia di grado Ordinario) per l’impatto al suolo derivante dalle precipitazioni. Il quadro meteo evidenzia rovesci o temporali che in alcuni punti del territorio potrebbero essere anche intensi. I venti spireranno localmente forti dai quadranti meridionali con possibili raffiche. Il mare si presenterà agitato.

Tra i principali rischi possibili si evidenziano “ruscellamenti superficiali con possibili fenomeni di trasporto di materiale; allagamenti di locali interrati e di quelli a pian terreno; scorrimento superficiale delle acque nelle sedi stradali e possibili fenomeni di rigurgito dei sistemi di smaltimento delle acque meteoriche con tracimazione e coinvolgimento delle aree urbane depresse; innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua minori, con inondazioni delle aree limitrofe, anche per effetto di criticità locali (tombature, restringimenti, ecc.); occasionali fenomeni franosi”.

Pertanto la Protezione Civile della Regione Campania raccomanda alle autorità competenti di porre in essere tutte le misure atte a prevenire e contrastare i fenomeni attesi mitigandone il rischio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.