Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Tramonti-Maiori, protocollo d’intesa per i lavori della Sp2: ma non si era proposto un passaggio di competenza all’Anas?

Raggiunto l'accordo tra i sindaci di Maiori, Tramonti, Sant'Egidio e Corbara a Palazzo Sant'Agostino

Buone notizie giungono da Palazzo Sant’Agostino. La Provincia di Salerno dopo i precedenti annunci del vicepresidente Luca Cerretani e le conferme del consigliere provinciale Michele Strianese, alla presenza del Presidente Giuseppe Canfora si è ratificato un protocollo d’intesa con i sindaci dei comuni di Tramonti, Maiori, Sant’Egidio del Monte Albino e Corbara, per il ripristino e la messa in sicurezza della SP2/a, ovvero la provinciale che dall’Agro Nocerino conduce verso il Valico di Chiunzi e la SP2/b, nota ai più come la dissestata Tramonti-Maiori. Sono diversi anni che si annunciano lavori e risorse per una strada provinciale di fondamentale importanza, ma come anticipato da Positanonews nello scorso settembre, alla base di questo protocollo c’era già un accordo tra i quattro comuni, in cui i Sindaci si impegnavano nella redazione della progettazione di interventi dei tratti stradali provinciali, attraverso costituzione di questo Accordo tra Pubbliche Amministrazioni  che prevedeva nomina di un Responsabile Unico del Procedimento e la costituzione di Uffici Tecnici associati Comunali.

L’intesa è giunta sui medesimi propositi tecnici, con la differenza che nel documento d’accordo dei sindaci era prevista la candidatura per l’accesso a fondi comunitari, ma il Presidente Canfora ha assicurato che gli interventi saranno finanziati dalla Regione Campania. L’annuncio arriva in piena campagna elettorale per le elezioni politiche e si arena quindi una precedente proposta del sindaco di Tramonti, Antonio Giordano, in cui formulò la proposta di una petizione, da realizzare congiuntamente con Maiori, con lo scopo di trasformare il noto collegamento viario in strada statale, con competenze di manutenzione per l’Anas.