Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Torre del Greco. Truffe agli anziani con la tecnica dello «specchietto». Presi i due della 500 verde

Torre del Greco. A bordo di una Fiat Cinquecento verde truffavano gli automobilisti con la tecnica «dello specchietto». Poi, una volta scoperti, hanno provato a scappare opponendo resistenza a polizia e carabinieri. Dopo un rocambolesco inseguimento presi e denunciati a piede libero due truffatori di 21 e 51 anni. Gli agenti della polizia di stato del commissariato di Torre del Greco, agli ordini del primo dirigente Davide Della Cioppa, hanno denunciato N.N. di 21 anni e A.G. di 51 anni per resistenza a pubblico ufficiale, ricettazione e falso materiale in atto pubblico. Gli agenti, dopo un’accurata attività di indagine su una serie di truffe perpetrate a danno di anziani automobilisti da due persone, a bordo di una Cinquecento di colore verde, sono riusciti ad individuare l’auto e a bloccarla, dopo un lungo inseguimento in via Litoranea. I due truffavano soprattutto gli automobilisti anziani con la nota tecnica «dello specchietto» seguendo il consueto copione: tamponavano nel traffico i malcapitati e poi gli chiedevano il rimborso dei danni; questi accettavano per evitare di ricorrere alle assicurazioni. I due soggetti, una volta scoperti, hanno cercato di sottrarsi al controllo fuggendo dai poliziotti e da una pattuglia di motociclisti dei carabinieri accorsi in aiuto. All’interno dell’auto i poliziotti hanno trovato un contrassegno per disabili alterato e contraffatto, dei moduli di constatazione di sinistro già compilati e risalenti a pochi giorni prima in danno di persone anziane truffate e cinque carte di credito ricaricabili utilizzate dai due truffatori per incassare i risarcimenti dei falsi sinistri. Dai moduli di contestazione trovati, gli agenti sono riusciti a risalire alle vittime che hanno confermato il modo in cui erano stati truffati. La vettura Fiat 500 è stata sequestrata: aveva il numero di telaio alterato, così come la targa e la carta di circolazione. I due sono, al momento, a piede libero, colpiti da una denuncia. (Francesca Mari – Il Mattino)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.