Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Sant’Agnello e Valdiano pari a reti bianche

Clamorose topiche arbitrali a Viale dei Pini

 

25 i punti di differenza tra Sant’Agnello e Valdiano, che nel match disputato a Viale dei Pini non si sono visti con la squadra di Francesco Nardo più vicina a conquistare l’intera posta in palio mostrando compattezza e velocità nel fraseggio tra le linee. Al di là di qualche indecisione di troppo sotto porta, pesano come macigni 3 clamorose sviste arbitrali determinanti ai fini del risultato finale.
Il primo episodio dopo appena 15 minuti di gioco, quando Serrapica serve il taglio verticale di Santoro trattenuto in maniera piuttosto evidente da D’Alto: il direttore di gara decide di lasciar correre tra lo stupore generale. Proteste ancora più vibranti al 38’ quando sul lancio di un Serrapica sontuoso nell’insolita veste di trequartista, Magliocca allarga il braccio effettuando un’autentica parata con il guardalinee che a pochi metri di distanza chiude gli occhi evitando di segnalare all’arbitro la decisione più corretta e giusta da prendere. Nella ripresa il Sant’Agnello trova il gol-vittoria grazie ad un perfetto movimento di Lauro alle spalle della linea difensiva ospite, che si invola verso la porta di Robertiello infilandolo con freddezza da distanza ravvicinata. Tutto inutile, perché la terna arbitrale invalida tutto per un fuorigioco inesistente, togliendo al Sant’Agnello 3 punti che avrebbero avuto un’importanza capitale in ottica play-out.

Tanti, forse troppi gli episodi controversi, che fanno passare in secondo piano una prova gagliarda della compagine santanellese, che mette fine ad una striscia negativa di 3 sconfitte consecutive mantenendo la porta inviolata come non accadeva dal pareggio a reti bianche contro la Picciola datato 10 dicembre.

Dopo 3 minuti Stinga si distende alla propria destra bloccando con sicurezza una conclusione dalla distanza di Aracri, quindi Siciliano dal limite dell’area non inquadra lo specchio della porta. All’11’ prima grande chance per il Sant’Agnello: Serrapica serve Santoro che riceve spalle alla porta, gioco di gambe per liberarsi della marcatura e destro a giro che scheggia il palo alla sinistra di Robertiello. Passano pochi minuti e una splendida verticalizzazione di capitan Serrapica premia Lauro, che va via di forza a Magliocca e poi scarica verso la porta rossoblù un tracciante che trova i guantoni di Robertiello. Al 20’ sponda di Santoro per l’inserimento di Lauro: destro al volo potente che costringe al miracolo l’estremo difensore teggianese. Palladino giganteggia su Comegna, poi Serrapica protegge palla e scarica sul rimorchio di Nocerino che calcia di un soffio alto sopra la traversa. Il Sant’Agnello aumenta la pressione, ed al 42’ un’invitante traiettoria griffata Palladino su calcio piazzato attraversa tutta l’area piccola fino alla deviazione con la pianta del piede di Veniero sul palo lungo che termina la propria corsa soltanto sull’esterno della rete.

All’uscita dagli spogliatoi Santoro mette i brividi a Robertiello con un siluro dai 25 metri, e dopo una punizione di Siciliano sulla barriera, Santoro in mezza rovesciata da posizione favorevole sfiora l’incrocio dei pali. Al 68’ Lauro approfitta di uno svarione della difesa teggianese, assist invitante per Zarrella che incrocia troppo ed il suo diagonale si perde sul fondo. Al 71’ Stinga sale in cattedra salvando su Aracri da distanza ravvicinata, mentre il Sant’Agnello recrimina ancora al minuto 83. Veniero premia la sovrapposizione di Panariello, cross mancino di prima intenzione per l’inzuccata imperiosa di Lauro che Robertiello agguanta non senza qualche affanno. Al 90’ Veniero prova a sorprendere l’estremo difensore leggermente fuori dai pali con un delizioso pallonetto, ma Robertiello recupera in tempo la posizione con lunghi passi all’indietro. L’ultima occasione della gara è di marca teggianese: Stinga tocca quel tanto che basta per spedire la punizione di Siciliano sul palo, poi Vanacore spazza via la sfera senza badare all’estetica per conquistare un punto che dà fiducia e morale per il prossimo impegno interno contro il Nola.

CAMPIONATO ECCELLENZA CAMPANIA 2017-18 – GIRONE B – 23^ GIORNATA – 8^ RITORNO

SANT’AGNELLO – VALDIANO 0-0

SANT’AGNELLO (4-3-1-2) Stinga; De Stefano, Perna (21’ st Vanacore), Palladino, Panariello; Nocerino (43’ st Ferro), Veniero, Cappiello (34’ st Marino); Serrapica; Lauro, Santoro (14’ st Zarrella).
A disp: Zurino, Carrano, Ferrara.
All: Nardo

VALDIANO (4-4-1-1) Robertiello; Petriccione, D’Alto (31’ st Esposito), Magliocca (14’ st Trimarco), Casella; Sorriso, Comegna, Della Femina, Aracri; Vitale (14’ st Prisciantelli); Siciliano.
A disp: Novelli, Isoldi, Ametrano, Iovine.
All: Criscuolo

Arbitro: Rosa Fiume Giallo Imperatore della Sezione AIA di Ercolano (Pollaro/Caliendo)

Note: Ammoniti: Comegna (V), Cappiello (S), Della Femina (V), Robertiello (V), Serrapica (S), Aracri (V). Corner: 4-6. Recupero: 0’ pt, 6’ st.

 

Fonte fcsantagnello.it

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.