Quantcast

Amalfi il Comune blocca la trasformazione in albergo dell’ex Seminario, si riaccendono le speranze per il Turistico

Amalfi il Comune blocca la trasformazione in albergo dell’ex Seminario, si riaccendono le speranze per il Turistico . E’ di pubblico dominio che l’Ufficio Tecnico del Comune di Amalfi abbia sospeso i lavori alla società che vorrebbe destinare l’ex Seminario di Amalfi (patrimonio dell’intera comunità) a struttura extra ricettiva.

All’indomani dello sciopero pacifico che ha visto scendere in piazza gli alunni dell’Istituto “Marini Gioia”, qualcosa sembra aver scosso le coscienze dei nostri amministratori, provinciali e regionali e delle nostre guide spirituali. Di fatto, sia la Curia sia la Provincia hanno in questi giorni ripreso a dialogare, sforzandosi di mettere al centro dell’attenzione i PROBLEMI SCOLASTICI dell’intera Costa d’Amalfi, ed in particolare di quei ragazzi che chiedono di poter continuare ad aver fiducia nelle Istituzioni morali e politiche di questo paese.

Ci sono stati nelle ultime ore significativi incontri ufficiali, altri ne seguiranno nei prossimi giorni. Pare che la Provincia abbia espresso la chiara volontà di addivenire ad un accordo e non dimentichiamoci degli sforzi fatti dalla Amministrazione Regionale per assicurare un congruo contributo per il restauro della facciata del Duomo e del Campanile. Siamo sicuri che la bilancia penderà dalla giusta parte: la Curia non può chiudersi all’ascolto della voce unanime e corale dell’intera comunità amalfitana. Sarebbe una scelta lontana dalla sua missione e dalla volontà delle numerose figure ecclesiastiche, in primis Mons. Marini, che sempre e tanto hanno dato a questa terra.

Da genitore prima e, oggi, da cittadino che ha seguito tutta la vicenda mi rivolgo ancora una volta pubblicamente a S.E. il Vescovo e al Presidente della Provincia con una frase più volte espressa: AIUTATECI A CREDERE che i giovani sono la vera ricchezza della vita.

Commenti

Translate »