Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Vince ma soffre una corsara Folgore Massa, Marigliano battuto. VIDEO

Testa a testa nel match contro il Tya Marigliano Redazione  Massa Lubrense ( Sorrento / Penisola Sorrentina ) Video sotto– E’ stato un testa a testa nel derby contro il Tya Marigliano ma è una Folgore Massa corsara, che soffre ma vince al fotofinish. Non c’è stato un attimo di respiro se non quelli dei […]

Più informazioni su

Testa a testa nel match contro il Tya Marigliano

L'immagine può contenere: 14 persone, persone che sorridono, campo da basket

Redazione  Massa Lubrense ( Sorrento / Penisola Sorrentina ) Video sotto– E’ stato un testa a testa nel derby contro il Tya Marigliano ma è una Folgore Massa corsara, che soffre ma vince al fotofinish.

Non c’è stato un attimo di respiro se non quelli dei time-out chiamati dai due coach per spezzare il rimo o dell’una o dell’altra, ma è stata una gara avvincente, con delle efficaci ricezioni in difesa, delle schiacciate perforanti di due squadre che se la sono combattuta fino alla fine, nonostante qualche decisione arbitrale mal digerita. Un derby è sempre una partita a se, ma meno male che non è stato fatale il terzo set in cui dopo un quasi equilibrio, con qualche punto di vantaggio a favore dei costieri, qualche decisione arbitrale discutibile poteva annebbiare definitivamente la squadra della penisola sorrentina. L’equilibrio è stato il fattore dominante come quello del non mollare mai da parte di entrambe, quando lo era da parte di una, l’altra ne approfittava, il gioco esaltante per i vari botta e risposta ha resistito fino al tie-break.

Il leitmotiv suddetto dell’equilibrio lo si vedeva già fin dalle prime battute del primo set, dopo un inizio incerto dei massesi specie in qualche ricezione, tutto si riassestava con carattere e cazzimma, Scialò era in vena e la difesa aveva gli occhi aperti. Ma il Tya non dormiva e con delle buone battute ritornava in partita, la Folgore in zona 4 aveva buone e ficcanti palle, il muro faceva il suo effetto punto e si sfruttavano bene qualche battuta ed in conclusione per i costieri il primo era a loro appannaggio.

Non così il secondo che li vedeva soccombere nel finale anche perché qualche battuta dei locali era fortunosa, ma era sempre l’equilibrio che la faceva anche da padrone all’inizio. La Snav dopo che lo effettuava in chiaroscuro le dava l’input Ferenciac anche con carattere ed il muro era vincente. Il botta e risposta era all’ordine del giorno, il Marigliano se rincorreva con delle efficaci battute recuperava, la partita così era avvincente, ma alla fine i locali con le suddette fortunate battute vincevano il parziale.

Così come vincevano il terzo anche per qualche decisione arbitrale non proprio convincente, con un inizio ben deciso dei biancoverdi specie con il solito Ferenciac il cui zampino era decisivo, come la veloce a centro e Scialò che in zona 2 ci metteva la sua folgorante zampata. La squadra locale non si stordiva anzi lo faceva ai costieri recuperando, la gara si infiammava di nuovo, il muro costiero era ancora vincente e la difesa ben concentrata. Ma ecco che il pericolo è dietro l’angolo perché ci sono due cartellini gialli per entrambe per calmare gli animi, ma la battuta chiamata buona che era fuori fa innervosire un costiero e l’arbitro da il rosso che costa un punto. Questo determina la vittoria set per il Tya Marigliano.

Il muro vincente dei biancoverdi rimette al passo all’inizio del quarto parziale i massesi, i mariglianesi a loro volta hanno un rosso che costa un punto e la Folgore vola a più tre, la grinta era ritornata e non se la facevano sfuggire, si leggeva un certo equilibrio ma la Snav era sempre qualche passo in avanti. Scialò metteva a segno ancora un altro grande attacco, l’ace di Cuccaro dava un’altra stoccata ai mariglianesi ed il più era fatto, ora mancava solo la ciliegina sulla torta che veniva con una folgorante sfera di Ferenciac.

Il tie-break rispecchiava l’equilibrante andazzo dei set precedenti, si combatteva palla su palla, non si mollava di un centimetro, l’una era dietro l’altra, si soffrivano le battute di Pecoraro, con qualcuna che andava anche a segno con un ace. Scialò andava ancora a segno, ma non qualche battuta di entrambe che finiva contro la rete, la gara si giocava anche con i time-out per spezzare il ritmo agli avversari, ma al momento opportuno chiudeva il muro a centro rintuzzando la schiacciata avversaria.

CAMPIONATO PALLAVOLO SERIE B/MASCHILE – GIRONE B – 11^ GIORNATA

TYA MARIGLIANO: Pirozzi, Guardabascio, Arzeo, Rumiano, Di Giorgio, Scariati, Colace, Di Santi, Picariello, Pecoraro, Spera, D’Amore (L1), Lombardi (L2).  Coach: Bracciano

SNAV FOLGORE MASSA: Ferrini, Ferenciac, Cuccaro, Deserio, Denza (L1), Scialò, Aprea, Evangelista, Amitrano, Pontecorvo (L2), Miccio, Cormio. Della Mura.

Coach:  Nicola Esposito.

1* Arbitro: Vincenzo Sorrentino.  2° Arbitro: Giuseppe Citro.

 

GISPA

 

Più informazioni su