Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Salerno. Vigili controllano le case del centro storico fittate ad extracomunitari per verificare legalità dei contratti

Salerno. Controlli nel centro storico per le abitazioni occupate dagli extracomunitari. Gli agenti del nucleo operativo prevenzione reati e decoro urbano della polizia municipale stanno eseguendo verifiche nei vari appartamenti abituali residenza di stranieri, non solo per controllare la regolarità dei contratti di locazione ma anche la veridicità delle residenze e le condizioni in cui […]

Più informazioni su

Salerno. Controlli nel centro storico per le abitazioni occupate dagli extracomunitari. Gli agenti del nucleo operativo prevenzione reati e decoro urbano della polizia municipale stanno eseguendo verifiche nei vari appartamenti abituali residenza di stranieri, non solo per controllare la regolarità dei contratti di locazione ma anche la veridicità delle residenze e le condizioni in cui vivono. Verifiche che proseguiranno costantemente durante tutto l’anno. Al momento è stato riscontrato un solo caso di precarie condizioni igieniche ma i contratti di locazione sono regolari. I risultati positivi sono frutto del lavoro di controllo degli anni scorsi sui residenti in città e provenienti da paesi extra Unione europea. Lo scorso anno sono stati controllati 239 extracomunitari, tutti identificati e notificati nove provvedimenti di espulsione. In due casi sono stati elevati verbali per la mancata iscrizione anagrafica degli stranieri. Proposta, solo dal nucleo operativo prevenzione reati e decoro urbani, l’emissione di una quarantina di fogli di via obbligatori da Salerno. Diversa situazione riscontrata per i bivacchi, 65 quelli verbalizzati, in buona parte anche di non italiani. Molte sono persone in difficoltà che potrebbero ricorrere anche ai dormitori pubblici ma spesso non lo fanno. Sostanzialmente tre le nazionalità più presenti in città e quindi più controllate: tra i comunitari i rumeni e tra quelli provenienti da Stati al di fuori dell’Unione europea il maggior numero viene dal Marocco e dalla Tunisia. Comunità nella maggior parte dei casi con un grado buono di integrazione e che lavorano negli ambiti più disparati. Discorso a parte quello degli extracomunitari che affollano solo temporaneamente una parte di lungomare Trieste, quella tra le Poste e piazza della Concordia. Qui, come lamentano molti residenti e negozianti della zona, molti giovani stranieri non abitano a Salerno ma sono residenti in comuni della provincia di Salerno e non solo e arrivano in città o come venditori ambulanti (spesso di merce contraffatta) o per bivaccare nelle ore del tardo pomeriggio e serali. Purtroppo, il numero degli agenti della polizia municipale sia degli addetti al decoro urbano sia in generale è basso: occorrerebbe almeno un’altra quarantina di uomini per arrivare a una disponibilità reale di quelle 210 unità di cui oggi sulla carta è composto il corpo ma con numeroso personale che ha prescrizioni e non può più svolgere attività all’esterno del comando. (Salvatore De Napoli – La Città)

Più informazioni su