Quantcast

Con Zerocalcare torna tutta la band: «Ma è invecchiata assieme a me»

da Il Mattino Sbarcano a Napoli il Secco, Sara, Deprecaile, Cinghiale e gli altri. Poi, con loro, Zerocalcare. Sono loro i pifferai di chi li ha inventati. Sono venuti a presentare Macerie prime, l’ultima graphic novel dell’artista romano, uscita da pochi giorni per i tipi di Bao. Prima la tribù di personaggi estremi, scorretti, molto […]

Più informazioni su

    da Il Mattino
    Sbarcano a Napoli il Secco, Sara, Deprecaile, Cinghiale e gli altri. Poi, con loro, Zerocalcare. Sono loro i pifferai di chi li ha inventati. Sono venuti a presentare Macerie prime, l’ultima graphic novel dell’artista romano, uscita da pochi giorni per i tipi di Bao. Prima la tribù di personaggi estremi, scorretti, molto comici e poi il suo autore, per uno che come Zerocalcare cresce con le sue storie e le figure che le abitano: «Sono invecchiati con me, ma mi hanno aiutato a capire chi sono».

    Alla Feltrinelli un firma copie di ore: giovani, soprattutto, e qualche adulto rapito dal disegnatore trentaquattrenne, creatore di La profezia dell’armadillo e Kobane calling. Timido, ansioso, molto generoso con le domande di tutti. Ha già annunciato a maggio l’uscita di Macerie prime – Sei mesi dopo per un continuo immediato della storia che questa volta raggruppa un po’ tutti i personaggi principali usciti dalla sua matita. Tanto da somigliare a un commiato: «E forse lo è, nel senso buono. La storia continua, qualche amico ci lascerà perché sarà difficile tornarci sopra».

    Più informazioni su

      Translate »