Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Terra delle Sirene, Freezer Storm: ancora insistente ed insisterà

Il 31 dicembre 2014 ci fu la neve in costiera sorrentina, forse sarà un mese di gennaio freddo     Terra delle Sirene – Sembra che proprio Freezer Storm sia ancora insistente nelle nostre zone e lo sarà di nuovo. Secondo le previsioni sarà un mese di gennaio all’insegna di irruzioni artiche che non solo […]

Più informazioni su

Il 31 dicembre 2014 ci fu la neve in costiera sorrentina, forse sarà un mese di gennaio freddo

 

Risultati immagini per monte faito imbiancato
Monte Faito imbiancato

 

Terra delle Sirene – Sembra che proprio Freezer Storm sia ancora insistente nelle nostre zone e lo sarà di nuovo.

Secondo le previsioni sarà un mese di gennaio all’insegna di irruzioni artiche che non solo coinvolgeranno il meridione d’Italia ma anche il settentrione e con ogni probabilità, come si evince dalle carte elaborate dai centri meteo, già dal 10 gennaio ci sarà dell’aria nordatlantica in ingresso dalla Francia, che creerà un centro depressionario nei pressi del mar Ligure.

Con precipitazioni nevose sulle pianure del Nord, soprattutto sul Piemonte, con neve moderata lungo le Alpi. Le precipitazioni nevose interesseranno anche l’Appennino Ligure e, localmente, qualche fiocco potrebbe vedersi sulla costa tra Genova e Savona.

Ma quello che si evince ancora e che questo freddo non ci dovrebbe lasciare nel corso di questo inizio di anno ed in questo mese. Dagli ultimi aggiornamenti che ci sono da parte dei modelli meteo a medio ed a lungo termine, arrivano sempre nuove conferme che questo mese sarà all’insegna del maltempo invernale, con frequenti irruzioni gelide verso il mar Mediterraneo. La maggior parte delle simulazioni elaborate evidenziano che c’è un’alta pressione atlantica

sull’oceano ed un’altra sull’ovest dell’Europa, il che fa si che ci siano delle saccature di aria polare in affondo verso il Mediterraneo centrale e l’Italia, per cui è verosimile la formazione di minimi di bassa pressione sui settori centro meridionali italiani.
Perciò come suol dirsi bisogna “fare di necessità virtù” e non demoralizzarsi, perché sono passati due anni circa da quando il 31 dicembre 2014 ci fu un freddo polare che avvolse la Campania,  Napoli e l’intera provincia si sono svegliarono con un suggestivo paesaggio innevato. Un sottile nevischio si posò su auto, tetti e strade dalla fascia costiera fino ai paesi vesuviani. I trasporti si bloccarono, le isole del golfo restarono isolate e ci furono soprattutto disagi anche per la circolazione veicolare. Alcune strade restarono bloccate da ghiaccio e neve e furono Interdette le arterie di collegamento tra i paesi della zona collinare ed i centri abitati dei nostri comuni costieri. Restarono isolate le frazioni di Vico Equense, Meta e Piano di Sorrento ed il traffico andava a rilento fino a Massa Lubrense. Mentre a Piano di Sorrento un bus slittò lungo la discesa di via Cavone a causa del ghiaccio depositato sulla carreggiata.

Vedremo cosa ci riserverà Freezer Storm.

 

GISPA

 

Più informazioni su