Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Sorrento, ancora guai in Circumvesuviana: guasto al treno, passeggeri costretti a scendere

L’Odissea legata al treno circumvesuviano che collega Napoli e Sorrento non sembra che possa giungere al termine nel più breve tempo possibile. Praticamente ogni mese si registrano disagi legati a guasti tecnici e molto più spesso, purtroppo, episodi di violenza e furti a causa di baby gang che sembrano quasi farla da padrone. Questa mattina […]

Più informazioni su

L’Odissea legata al treno circumvesuviano che collega Napoli e Sorrento non sembra che possa giungere al termine nel più breve tempo possibile. Praticamente ogni mese si registrano disagi legati a guasti tecnici e molto più spesso, purtroppo, episodi di violenza e furti a causa di baby gang che sembrano quasi farla da padrone.

Questa mattina non è stata da meno. Un treno proveniente da Sorrento e diretto al Centro Direzionale di Napoli si è fermato per diverso tempo sotto una galleria a causa di un guasto improvviso occorso a poche centinaia di metri dalla stazione di Madonnelle. I malcapitati viaggiatori sono stati costretti a scendere dal convoglio e hanno dovuto raggiungere la stazione sopracitata a piedi, ovviamente adeguatamente guidati.

Arrivati a Madonnelle, i passeggeri sono stati prelevati da un treno eccezionale che li ha poi condotti al capolinea.

Soltanto a dicembre scorso un episodio analogo e anche più disagevole, occorse al treno in questione. Nella tratta da Castellammare di Stabia a Sorrento, il treno rimase bloccato per diverso tempo: i passeggeri contrariati iniziarono ad agitarsi e alcuni ebbero anche attacchi di panico. Rimase bloccata per circa 3 ore la linea ferroviaria della Circum che garantisce i collegamenti tra Castellammare di Stabia e Sorrento. I treni erano stati costretti a fermarsi a causa della presenza di alcuni tronchi lungo i binari. In quei giorni, infatti, dal costone che costeggia la strada ferrata venivano sradicati alberi che saranno utilizzati per accendere i tradizionali falò dell’Immacolata nell’area stabiese. L’Eav aveva anche attivato un servizio automobilistico sostitutivo, ma non fu necessario mettere i bus in strada considerato che le corse sono riprese regolarmente dopo circa tre ore di disagi. Lo stop forzato dei treni creò difficoltà soprattutto ai pendolari ed agli studenti che dovevano rientrare in costiera sorrentina.

Più informazioni su