Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Presentazione Scuola di Counselling Psicosintetico

  VENERDI 13 GENNAIO 18.30  VILLA FIORENTINO Il counselling psicosintetico è prima di tutto l’instaurarsi di una relazione intersoggettiva tra una persona – o una coppia o un gruppo di persone – che si trova in una situazione esistenziale problematica o conflittuale o critica ed un’altra persona ritenuta competente e capace di aiutare a orientare […]

Più informazioni su

 

VENERDI 13 GENNAIO 18.30  VILLA FIORENTINO

Il counselling psicosintetico è prima di tutto l’instaurarsi di una relazione intersoggettiva tra una persona – o una coppia o un gruppo di persone – che si trova in una situazione esistenziale problematica o conflittuale o critica ed un’altra persona ritenuta competente e capace di aiutare a orientare e/o risolvere il problema o conflitto o crisi individuale (o di coppia o di gruppo). Possiamo chiamarlo un incontro umano tra due soggetti, di cui uno (individuo o coppia o gruppo) sente di trovarsi in una situazione esistenziale di difficoltà – problema o situazione conflittuale o di crisi – e cerca di esporla ad un altro soggetto, che lo ascolta in modo attento, consapevole e partecipe e cerca di aiutarlo ad individuare, impostare correttamente, orientare e risolvere il suo problema o conflitto o crisi.

Visualizzazione di IMG-20170110-WA0002 (2).jpg

SCOPO DEL COUNSELLING PSICOSINTETICO:

Lo scopo del counselling psicosintetico è quello di affrontare una specifica situazione esistenziale di difficoltà e disagio, favorendo lo sviluppo ed utilizzazione delle risorse interiori e potenzialità del cliente, al fine della attuazione da parte del cliente di un adeguato atteggiamento di fronte alla sua situazione, che può essere, a seconda dei casi, di trasformazione (azione trasformativa e di soluzione) oppure di accettazione di un limite, utilizzando comunque in entrambi i casi la situazione di disagio esistenziale come un’opportunità per favorire un processo di crescita e maturazione del soggetto-cliente. Così avremo, a seconda dei casi:

–   SOLUZIONE DEL PROBLEMA

  • Individuazione, definizione (o ri-definizione) e inquadramento del problema (o situazione di conflitto o di crisi);
  • Individuazione della soluzione del problema;
  • Eliminazione degli ostacoli alla soluzione del problema;
  • Soluzione del problema;
  • Crescita e maturazione.

–   ACCETTAZIONE DEL LIMITE

  • Individuazione, definizione (o ri-definizione) e inquadramento della situazione esistenziale di difficoltà e/o disagio;
  • Sostegno e condivisione della situazione di difficoltà e disagio;
  • Individuazione del limite dell’intervento;
  • Accettazione del limite;
  • Crescita e maturazione.

FONDAMENTI DEL COUNSELLING PSICOSINTETICO:

  • Incontro umano (comunicazione, dialogo, colloquio);
  • Co-operazione cosciente e volontaria tra il soggetto con problema (o in situazione conflittuale o critica) e il soggetto counsellor;
  • Possibilità del cambiamento;
  • Partecipazione e disponibilità al cambiamento.

Ecco i commenti di chi questa scelta l’ha già fatta!
“Cos’è per te oggi la Scuola di Counselling Psicosintetico?”
(rispondono gli allievi che oggi frequentano il 2° della Scuola di Counselling Psicosintetico – Sede esterna di C.mare di Stabia)
“La chiave che ha aperto le porte al cambiamento…dandomi la possibilità di conoscere, possedere e trasformare quotidianamente me stessa, senza paura!”
T.G.
“È un percorso che mi ha portato in me stessa, dandomi la possibilità di ritrovarmi, di comprendermi, di volermi bene, di accettare i miei limiti e di potenziare le mie qualità!!!”
S.I.
“Un’occasione per incontrare il cuore di carne che batte dentro me stesso!”
R.M.
“E’ un’opportunità per conoscere me stesso a 360 gradi, riflettendomi negli altri. Un mettermi in gioco senza filtri con il coraggio di scoprire la verità!”
G.C.
“È l’esperienza che mi permette di disegnare la mia mappa interiore e mi mette in contatto anche con le mappe interiori degli altri…”
A.M.
“La possibilità di abitarmi anche solo per pochi istanti e ritrovare una tenerezza, una meraviglia che mi permette di andare…lontano.”
B.L.
“È l’officina dove cerco gli attrezzi utili e necessari per aggiustarmi..!”
M.R.
“È’ uno spazio intimo dove mi incontro e mi riconosco!”
S.M.
“È l’album delle foto della mia vita, dove osservo le tracce più evidenti di ciò che sono…”
G.C.

Più informazioni su