Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

POSITANO-TICKET NCC, MOSSA A SORPRESA DEL COMUNE: “LO PAGHERANNO TUTTI”

Mossa a sorpresa del Comune di Positano riguardo la spinosa questione del Ticket per i possessori di licenza NCC. Nell’aprile del 2016, l’amministrazione comunale decise di imporre una tassa per tutti gli autisti con la suddetta licenza (noleggio con conducente), come i tassisti, i quali non risiedevano nel comune Positano. Una tassa che quindi sarebbe […]

Più informazioni su

Mossa a sorpresa del Comune di Positano riguardo la spinosa questione del Ticket per i possessori di licenza NCC. Nell’aprile del 2016, l’amministrazione comunale decise di imporre una tassa per tutti gli autisti con la suddetta licenza (noleggio con conducente), come i tassisti, i quali non risiedevano nel comune Positano. Una tassa che quindi sarebbe stata obbligatoria soltanto per coloro che non risiedevano nella cittadina in questione: fatto sta che si aprì una vera e propria battaglia da parte di quasi 200 possessori di tale licenza.

La cosa non piacque ai titolari di NCC sopratutto a Sorrento e in Penisola sorrentina e  finì in tribunale, al Tar e venne impugnata la delibera che stabiliva come “a partire dal primo maggio 2016, da viale Pasitea, piazza dei Mulini e via Colombo, per la categoria autoveicoli superiori ai 5 posti a 9, compreso il conducente, adibiti a servizi di NCC, intestati a soggetti non residenti e o di società non aventi sede legale nel comune di Positano, dovranno pagare un ticket di 5 euro per ogni passaggio giornaliero, 100 euro per un mese, 500 semestrale e 800 euro annuale”.

Il provvedimento venne considerato illegittimo dal Tar di Salerno e il provvedimento venne sospeso. L’udienza era prevista per il 18 gennaio prossimo, data in cui gli autisti avrebbero chiesto migliaia di euro indietro dopo quest’estate.

Oggi la mossa a sorpresa del Comune di Positano. Quest’ultimo, infatti, ha emesso un nuovo atto deliberativo che indica una nuova regolamentazione della zona a traffico limitato. Una delibera che, come tra poco vi sveleremo, comporterebbe l’impossibilità a procedere del gravame, visto che verrebbe a mancare la materia del contendere. Cosa ha deciso il Comune?

Come risposta ad una presunta violazione dei principi di concorrenza e libertà di circolazione di persone rilevati dal Tar, confermando come si abbia intenzione di seguire i principi dello stesso in materia, il Comune fa sapere che intende istituire la suddetta zona a traffico limitato, per gli autoveicoli superiori a 5 posti (compreso conducente) adibiti al servizio NCC senza alcuna disparità legata all’ubicazione territoriale della sede o della residenza. Per garantire che non vi siano disparità di trattamento sono state imposte le limitazione sopracitate a tutti i veicoli in questione, senza alcuna limitazione o esclusione.

Alla fine pagheranno tutti, residenti e non.

Più informazioni su