Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Neve chiusa scuole a Moiano di Vico Equense e Colli di Piano di Sorrento

Vico Equense. L’abbondante nevicata verificatasi nel pomeriggio di oggi 10 gennaio 2017, che ha interessato in modo massiccio le frazioni collinari da Massaquano ad Arola, che da quanto riferito dal Servizio Polizia Municipale e Protezione Civile ha reso non sicure molte strade delle frazioni, che risultano al momento coperte da un’abbondante strato di neve, e che sussiste […]

Vico Equense. L’abbondante nevicata verificatasi nel pomeriggio di oggi 10 gennaio 2017, che ha interessato in modo massiccio le frazioni collinari da Massaquano ad Arola, che da quanto riferito dal Servizio Polizia Municipale e Protezione Civile ha reso non sicure molte strade delle frazioni, che risultano al momento coperte da un’abbondante strato di neve, e che sussiste un reale pericolo di formazione di lastre di ghiaccio sulle strade interessate dall’abbondante nevicata.

La platea scolastica dell’Istituto Comprensivo Collina Filippo Caulino proviene per la maggiore parte da zone di montagna, quali S. Maria del Castello, Moiano, Belvedere, Faito, zona Camaldoli, zona Veterina ed altre, le cui stradine di accesso sono al momento interamente coperte di neve e che per l’esistenza di tali condizioni anche il servizio di trasporto scolastico comunale non potrà essere effettuato in completa sicurezza. L’Istituto, la cui sede centrale è ubicata in frazione Moiano, ha sedi distaccate in Massaquano, S. Andrea ed Arola, tutte zone interessate dalla nevicata.

Il Sindaco Andrea Buonocore ha quindi ordinato e disposto la chiusura delle attività didattiche dell’Istituto Comprensivo Statale Filippo Caulino, sia nella sede centrale che nelle sedi distaccate dipendenti, limitatamente al giorno di domani 11 gennaio 2017.

Anche il Sindaco Vincenzo Iaccarino a Piano di Sorrento ha disposto la chiusura delle scuole ai Colli di San Pietro. Chiuse, invece, tutte le scuole di Massa Lubrense e Agerola come già scritto su Positanonews