Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Congresso “Animali: esseri viventi e senzienti.”

Convegno “Animali: esseri viventi e senzienti” “Animali: esseri viventi e senzienti” è il titolo del primo di una serie di seminari, organizzati dall’ Enpa (Ente Nazionale Protezione Animali), inerenti la questione dei diritti degli animali e dei casi di maltrattamento, tenutosi il 13 gennaio scorso nella sala consiliare del Comune di Amalfi. Presenti al Convegno, […]

Più informazioni su

Convegno “Animali: esseri viventi e senzienti”

Animali: esseri viventi e senzienti” è il titolo del primo di una serie di seminari, organizzati dall’ Enpa (Ente Nazionale Protezione Animali), inerenti la questione dei diritti degli animali e dei casi di maltrattamento, tenutosi il 13 gennaio scorso nella sala consiliare del Comune di Amalfi.

Presenti al Convegno, in rappresentanza dell’amministrazione comunale, il Vice Sindaco di Amalfi, Matteo Bottone e l’assessore con delega alla tutela degli animali, Vincenzo Oddo.

Il Presentatore e moderatore della serata, Salvatore Santagata, giornalista e grande sostenitore delle tematiche animaliste, ha dato il via all’incontro invitando, per un breve saluto, il Presidente della Sezione Enpa Costa d’Amalfi, Benedetto Amato.

Relatori dei lavori gli avvocati Tiziana De Masi (esperta in diritto penale), Eliana Di Lauro (coordinatrice e consulente legale Enpa), Flavio Falchi (esperto in diritto penale), che hanno illustrato ai presenti la vigente normativa a tutela degli animali.

Nonostante il maltempo non sia stato favorevole ad una partecipazione massiva, i cittadini presenti, tutti molto sensibili all’argomento, si sono mostrati molto interessati al dibattito, desiderosi di spiegazioni e di chiarimenti.

L’attenzione è stata incentrata, in primo luogo, sulla definizione di animale, condiderato res. L’animale non è un oggetto, non è uno strumento, non è un mezzo: l’animale è un essere vivente con una propria dignità e un proprio diritto inalienabile alla vita.

La diversità tra le specie animali comporta una diversità senziente ed intellettiva sia tra le diverse specie, sia tra l’animale e l’essere umano stesso che non ha il diritto alla sopraffazione degli altri esseri viventi. Il maltrattamento, e non solo quello animale, nasce e si sviluppa dalla deviata e malsana considerazione di un essere vivente, nonché da patologie psichiche e disagi sociali.

I metodi coercitivi di ottenere lavoro dagli animali, il loro uso a scopo di divertimento come nei circhi, l’utilizzo degli stessi nella sperimentazione cosmetica, la costrizione da catena e spesso lasciati sotto il sole o alle intemperie senza acqua né cibo, i paramenti pericolosi e lesivi degli animali da soma, sono solo alcuni esempi di ciò che si può considerare maltrattamento animale.

Seppur non esista ancora in Italia una legge specifica e ben articolata riguardo tali “reati”, i relatori hanno cercato di spiegare in modo chiaro ciò che nel nostro paese è lecito fare e ciò che non lo è in materia animalista.

Le regole da seguire nell’agire in campo animalista sono molto chiare: si deve operare nella legalità, partendo dalla denuncia alle istituzioni e dalla pretesa, da parte di chi denuncia, che l’azione delle forze dell’ordine sia eseguita correttamente.

L’amministrazione comunale di Amalfi, attraverso il costante impegno dell’assessore Oddo, resosi disponibile all’ascolto e alla possibile risoluzione delle varie problematiche locali, si dimostra molto sensibile ai temi dell’incontro. A tal ragione il Comune ha, tra l’altro, già previsto giornate di sterilizzazione e chippatura gratuite contro il randagismo felino e canino su tutto il territorio comunale, e soprattutto, valutata l’importanza di una formazione dei giovani con lo scopo di aumentare la cultura animalista, si è deciso di organizzare incontri mirati nelle scuole cittadine, come anche specificato nell’intervento della responsabile alla formazione della Sezione Enpa di Costa d’Amalfi, Lidia Mattei.

A chiusura dei lavori il Presidente Amato ha omaggiato l’assessore Oddo con un lettore per microchip e gli ha, altresì, consegnato la tessera di socio onorario Enpa.

Più informazioni su