Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Risposta dell’Agronomo Mauro Costantino al commento del sig…MAX all’articolo di ieri.

Più informazioni su

Egregio sig MAX, dal suo commento al mio articolo di ieri, inerente l’estrema potatura delle Grevillee del Corso Italia, ho avuto la sensazione che Lei non fosse un semplice commentatore dell’articolo bensì un uomo che abbia preso parte alla scelta o comunque alla decisione dei lavori in questione. Se così fosse mi preme riferirLe che se le motivazioni di tali lavori sono quelle da Lei osservate e cioè …..-“comunque erano troppo folte e coprivano totalmente le luci, infatti quel tratto di strada e’ sempre buio e pericoloso…quindi una sfoltita ci voleva..”-allora devo dirLe che ancora una volta i fatti mi danno ragione perchè dunque si interviene sugli alberi non per esigenze botaniche o agronomiche cioè “TECNICHE”, ma solo e sempre per motivazioni di altro genere che non giustificano mai i danni prodotti alle piante. Purtroppo devo dirle che, se è così, la scelta è stata davvero infelice e completamente errata perchè deve sapere che le piante reagiscono alle potature “scoppiando” cioè producendo in poco tempo il doppio di quanto a loro sottratto vanificando così non solo tutto il vs. lavoro di “sfoltimento” ma cosa più grave è stato l’indebolimento delle piante, sia per le inutili ferite lasciate sui tronchi e sia perchè una improvvisa e così drastica riduzione della chioma si traduce sempre in una debilitazione dell’intero apparato radicale che da oggi in poi verrà sottoalimentato per la drastica riduzione della chioma conferendo all’intera pianta minore stabilità futura ed una maggiore suscettibilità agli attacchi parassitari. Dunque effetti esattamente opposti a quelli previsti. Evidentemente per il problema luci stradali l’errore è iniziale, cioè una scelta infelice del sito della luce che non ha tenuto conto della crescita delle piante. Dunque i soldini pubblici converrebbe conservarli in previsione di un lavoro di spostamento delle luci in modo da lasciare vegetare in pace un filare che con la sua chioma assorbe continuamente polveri e sostanze tossiche che finirebbero nei nostri polmoni in cambio di ombra ed ossigeno completamente gratis.
Mauro Costantino -Agronomo – (Utente dal Web)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.