L’ANNO DELLA CAPRA.CAPODANNO CINESE IN PIAZZA PLEBISCITO. VIDEO E FOTO

Più informazioni su

Positanonews ha partecipato all’evento con l’inviato Lurus, riportando foto e video.

Napoli sempre più capitale culturale, massima attenzione alla rilevante comunità cinese e incontro di due culture millenarie. L’Istituto Confucio, l’Università Orientale, con la collaborazione dell’Assessorato alla Cultura del comune di Napoli, hanno organizzato, in Piazza Plebiscito, le celebrazioni del Capodanno cinese, che quest’anno entra nel segno della Capra. Numerose le attività svolte, arti marziali, manifattura di aquiloni, arte e tecnica dei nodi, laboratori di calligrafia e pittura. Infine il momento clou, la spettacolare “Danza del Dragone di seta”.

Organizzate dall’Istituto Confucio di Napoli e dall’Università L’Orientale con la collaborazione dell’Assessorato alla Cultura e al Turismo, si svolgono di nuovo a Napoli le celebrazioni per il Capodanno cinese.

Nella mattinata di sabato 21 febbraio si festeggerà l’inizio del nuovo anno, l’Anno della Capra, come è intitolato secondo la tradizione di quel paese, e si susseguiranno in piazza del Plebiscito numerose iniziative ed attività, con laboratori di calligrafia e di pittura tradizionale cinese, esibizioni di arti marziali, manifattura di aquiloni, carte intagliate, arte e tecnica dei nodi e con la spettacolare Danza del Dragone di Seta. La Festa di Primavera – Chun Jie – conosciuta all’estero come Capodanno cinese, è la più importante festività in Cina, che segna l’inizio del nuovo anno secondo il calendario lunare cinese.La Danza del drago, animale simbolo di forza e dignità, darà il via ai festeggiamenti. Il drago di seta animato da giovani atleti napoletani cultori dell’antica ginnastica del taijiquan, accompagnato dal suono del gong, attraverserà la piazza del Plebiscito, dove verranno allestiti laboratori di calligrafia e pittura tradizionale, di manifattura di aquiloni, di carte ritagliate, di arte e tecnica dei nodi. L’evento rappresenta una nuova e significativa prova della straordinaria ricchezza delle relazioni tra le istituzioni napoletane e la comunità cinese presente sul nostro territorio.

 

 

Più informazioni su

Commenti

Translate »