Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Sant’Agnello a fatica, Real Vico che rimonta e Massa blindato

Più informazioni su

I biancazzurri a due punti dalla capolista, i vicani capovolgono nel finale ed  i nerazzurri fermano gli agresi

 

Costiera sorrentina Anche questa giornata che è la prima di ritorno va bene per le squadre della penisola sorrentina che portano nel loro carniere dei punti importanti sia per l’alta classifica che per la bassa.

Il Sant’Agnello torna dalla verde irpinia con tre punti che la fanno tallonare quasi da vicino il Gragnano, rivoluzionato nell’organico che sentirà il fiato dei costieri con il passare delle giornate, perché gli sono stati rosicchiati nelle ultime giornate dei bei punti. Il Real Vico si sbarazza in una gara rocambolesca di una Forza e Coraggio che avuto sia la forza che il coraggio di resistere fino all’ultimo, quando gli azzurroro in due primi scaravoltano le sorti dell’incontro. Per il Massa in una gara, in cui si potrebbe recriminare qualcosa, si tratta di un pareggio che può fare non solo bene contro una Pro Scafatese che intende dire la sua in campionato.

Sula campo di un’Eclanese coriacea che non ne vuole proprio sapere di fare da sparring partner, i biancazzurri devono faticare più del previsto per portare a casa tre punti che raccolti fuori casa fanno più che morale. Nel primo tempo, c’è un netto predominio dei costieri che cercano di violare la rete difesa da Curci, ma i padroni di casa riescono a farla rimanere inviolata, anche grazie all’attenzione della difesa che mette il bavaglio agli avanti costieri, ma fino ad un certo punto. Perché la svolta della partita potrebbe arrivare a cinque minuti dal duplice fischio: Serrapica entra in area ed è atterrato, per l’arbitro è tiro dagli undici metri, calcia Russo ma la sfera si stampa sulla traversa.

In avvio di ripresa, al 10’, arriva il gol che rompe l'equilibrio e ci scrive la firma il capitano ed attaccante Giulio Russo. Gli irpini è come se accusassero il colpo ma tentano una timida reazione che non sortisce nulla, poi restano in dieci al 20’ per l’espulsione di Fattorusso per doppia ammonizione.

La squadra di mister Turi, sfruttando l’uomo in più, gestisce la partita senza subire ulteriori patemi d’animo, anzi ha anche due buone palle gol che potevano essere sfruttate in altro miglior modo. Ma comunque i biancazzurri chiudono i conti al 42' con Manco che ricevuta la sfera e solo davanti all’estremo eclanese lo spiazza senza esitazioni. A tempo ormai scaduto, quando siamo nel terzo minuto di recupero, arriva il gol ‘della bandiera’dell'Eclanese con Flammia, grazie ad una semidormita della difesa santanellese.

Chi non dorme e resta sveglio fino alla fine è il Real Vico perché doveva rimontare ben due reti ad una Forza e Coraggio Benevento che fino all’ultimo le ha reso la vita non facile, in una partita rocambolesca e senza quasi un attimo di sosta. La gara è alquanto inizialmente equilibrata, ma a mettere la carne a cuocere sono prima i costieri al 1’ con la testa di Arpino che manda la sfera fuori, poi la risposta beneventana arriva al 10’ con un calcio di punizione che Pastena deve sventare di piede. Ma i sanniti si rifanno vedere al 14’ con Capone il cui tiro è neutralizzato a fil di palo dal’estremo azzurroro, mentre al 20’ Russo manda la sua punizione dal limite fuori. La squadra di mister Mauro prende in mano le redini del centrocampo ed anche della partita ed in due occasioni mette a dura prova la rete vicana: dapprima ci prova al 21’ dal limite Capone ma la palla è alta di poco, e poi passano in vantaggio. Siamo al 29’ quando Russo entra dalla fascia sinistra in area nella difesa costiera e trafigge senza esito Pastena con un tap-in. E senza esitare c’è la reazione dei vicani sessanta secondi dopo con Balzano che finalizza in rete un cross di Labriola. La gara diventa ancora di più vibrante ed al 33’ Labriola a pochi passi da Zotti si mangia una buona occasione, mentre al 44’ l’estremo costiero erra un rinvio ma la punizione di Musco dal limite non sortisce nulla e si va negli spogliatoi. La ripresa è ancora più piccante e lo si vede quando al 15’ i giallorossi si riportano di nuovo in vantaggio con un’incornata di Russo che si stampa sotto la trasversale e termina in rete. Mister Macera ricorre ai cambi che con il passare dei minuti danno il loro effetto, ed al 23’ Guadagnuolo tira a botta sicura ma la difesa gli mura la sfera e poi al 29’ Zotti deve compiere un miracolo su Guadagnuolo. Nella partita stavolta cambia il vento poiché il Real inizia il suo assedio con i sanniti che non riescono ad uscire dalla loro area. E finalmente quando siamo a sette minuti dal termine accade l’incredibile: 38’ Giudelli batte una punizione e la palla finisce alle spalle di Zotti, che poi è trafitto dopo centoventi secondi da Guadagnuolo che dopo essere penetrato tra le maglie difensive ospiti rifinisce in rete e chiude definitivamente la saracinesca.

Quella che però non chiude bene il Massa nella ripresa che si fa rimontare due reti dalla Pro Scafatese.

Si può dire che per quasi tutta la gara il ritmo più o meno è stato equilibrato ma i padroni di casa subito si mettono in mostra: al 10′ Aiello crossa per Castellano che dalla fascia sinistra tenta di superare il Fantasia. L’estremo scafatese, che è fuori dai pali, viene superato sette minuti dopo grazie alla rete di Aiello che lo scavalca con una parabola imprendibile. Il Massa sulle ali dell’entusiasmo raddoppia al 25′ quando Ferrara batte un calcio d’angolo e Montaperto in mezzo all’area innesca con un colpo di testa supera Fantasia. I canarini che fino a quel momento non avevano cantato bene ora lo fanno ed arrivano al pareggio quando mancano circa dieci minuti all’intervallo: punizione di Teta dal limite dell’area che trafigge il portiere Stinga. Il colpo del k.o. potrebbe arrivare con la testa di Lo Monica ma la sfera termina di poco alta e si va negli spogliatoi. Le due compagini rientrano in campo, lo spirito è agguerrito ma non la palla di Montaperto che è debole  e dopo otto minuti Amita commette un fallo di mano in area, il tiro dagli undici metri non è fallito da Teta che raddoppia. Il Massa si morde le dita ed i canarini si sentono più al sicuro dopo il pareggio, anzi cercano anche la vittoria ma  Spasiano calcia la palla un po’ troppo alto e si va definitivamente negli spogliatoi.

 

CAMPIONATO ECCELLENZA – GIRONE B – 17^ GIORNATA – 1^ RITORNO

 

ECLANESE-SANT'AGNELLO 1-2

Goals: 10’st Russo (S), 42’st Manco (S), 48’st Flammia (E).

ECLANESE: Curci, Bellofatto, Memmolo, Rupa, Villacaro, Flammia, Vecchione, Crocetta, Fattorusso, Buonfiglio (35’pt Uva), Brogna. Allen: Iannuzzi (squalificato).

SANT’AGNELLO: Napolitano, Schiavone, Perinelli, Serrapica, Micallo, D’Agostino, Sibilli S, Iennaco (1’st De Rosa), Di Leva (20’st De Stefano), Russo (32’st Pignalosa), Manco. All. Turi.

Arbitro: Gioacchino Di Maro di Frattamaggiore.

Assistenti: Ernesto Napoli (SA) – Antonio Chiancone (Nocera Inferiore).

Espulso: 20’ st Fattorusso (E) per doppia ammonizione.

 

REAL VICO EQUENSE – FORZA E CORAGGIO BN   3-2

Goals: 29’pt Russo (FC), 30’pt Balzano (RVE); 15’st Capone (FC), 38’st Guidelli F. (RVE), 40’st Guadagnuolo (RVE)

REAL VICO EQUENSE: Pastena, Savarese (25’st Carminetti), Albanese, Altieri (41’st Gozzo), Arpino, Criscuolo, Labriola (20’pt Palumbo), Esposito, Balzano, Guadagnuolo, Guidelli .  

A disp: Marciano, De Falco, Banco, Cannavale.  Allen: Macera
FORZA E CORAGGIO: Zotti, Fiscariello, Pagnozzi, Caruso, Signignano, Capone, Geloso, Musco, Taddeo (30’st Amabile), Russo, Brogna L (24’pt Cioffi).

A disp: Fincato, Guerrera, Orrei, D’andrea, Massaro.  Allen: Mauro
Arbitro: Angelo Freda di Avellino.

Assistenti: Carmine Picariello (AV) – Paolo Romano (Nocera Inferiore).
Ammoniti: st – 14’ Esposito (RVE), 30’ Taddeo (FC), 37’ Sicignano (FC).

 

MASSA LUBRENSE – PRO SCAFATESE  2-2

Goals: 17’ pt Aiello (ML), 25’ pt Montaperto (ML), 37’pt e 8’st  (rig) Teta (PS)

MASSA LUBRENSE: Stinga, Siniscalchi, Castellano A, Amita, Vollono, Ferrara (27’pt Breglia), La Monica, Vinaccia, Montaperto (42’st Schettino), Castellano R, Aiello (10’st Esposito).

Allen: Gargiulo
PRO SCAFATESE: Fantasia, Spera, Amore, Spasiano, Paragallo, Chiariello, Balzamo, Pepe (25’st Mardarii), Aruta, Teta (29’st Maggino), Ferrentino.

A disp: Belvsio, Starita, Velardo, De Feo, De Bellis.   Allen: Incitti
Arbitro: Marco Russo di Torre Annunziata.

Assistenti: Antonio Portella e Giovanni Sepe di Frattamaggiore.
Ammoniti: 20’pt Ferrentino (PS) e Stinga (ML), 25’pt Amita (ML), 32’pt Breglia (ML), 35’pt Vollono (ML), 39’pt Chiariello (PS); 4’st Spasiano (PS), 18’st Balzamo (PS).

 

 

GIUSEPPE SPASIANO 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.