Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Piano di Sorrento Claudio d’ Esposito interviene sullo scontro Elefante – Ruggiero

Più informazioni su

Piano di Sorrento Claudio d' Esposito ,  presidente del WWF Penisola Sorrentina , interviene sullo scontro Elefante – Ruggiero , l'ingegner Antonio Elefante, assessore a Vico Equense assurto alla cronaca nazionale e non solo in Campania per avere demolito il mostro di Alimuri,  ha attaccato sui social network l'amministrazione Ruggiero in maniera dura e frontale paragonandola alle vicende di Roma, Ruggiero ha risposto con un'intervento su Positanonews in maniera altrettando dura annunciando querele, ora sulla vicenda interviene d'Esposito su politica in penisola, mentre i commenti non si sprecano

"…Beh… non è mai troppo tardi per aprire gli occhi e comprendere che, al di là del sistema politico (..)  la qualità della vita degli abitanti di Piano di Sorrento negli ultimi 7/8 anni è scesa a livelli assolutamente biasimabili e storici!!! A Piano la “cosa pubblica” continua ad essere vista come una “merce di scambio” e/o un’occasione di investimento per ottenere finanziamenti, contributi e “denaro”: la Villa Fondi, la scuola Elementare di via C. Amalfi, l’arenile sabbioso del porto, il Parco Giochi di Via S.Michele, l’area alle spalle dei Pompieri… e tante altre aree… sono state “censurate” ai legittimi proprietari (=cittadini!!!) …rese inaccessibili… chiuse “momentaneamente” per anni… anche 15!!! … in attesa di “trasformarle” in qualcos’altro … alla stregua di un “fondo di investimento” vincolato… ma soprattutto in attesa di un affare che possa fa arricchire o, come si usa dire, “far girare l’economia”!!!

E intanto quei stessi “nostri” bambini che volevano passare un pomeriggio di sole in “un parco a verde” nel cuore della città (costruito con 2 miliardi dei nostri soldi pubblici) oggi hanno oltre 20 anni … e ben altre occupazioni!!! Nel frattempo i cantieri … uno via l’altro… grigi polverosi ed interminabili … per la “trasformazione” di Piano … continuano ad ammorbare la vita ed il traffico da troppo… troppo … troppo tempo!!! Vivere a Piano è diventato vivere in un cantiere a cielo aperto tra smog e rumori… dove la tradizione commerciale di un paese si è trasformata in becera corsa al saccheggio e all’arricchimento… una sorta di Sodoma e Gomorra legittimata dal rito domenicale a cui nessuno può e deve sottrarsi!!! Un luogo dove trovare un posto per parcheggiare è praticamente impossibile, nonostante il guinness dei primati del paese per il numero di box-auto raggiunti (spacciati come la panacea di tutti i mali e progettati per raggiungere la demenziale media di un box ad abitante). E tra un fischio nevrotico ed un’apparizione improvvisa degli instancabili e stacanovisti vigili/ausiliari/ranger, le “sfogliatelle rosa e gialle” appaiono come per magia … sotto i tergicristalli delle auto di decine di persone, onesti… furbi… o distratti e ritardatari … spesso tra una spesa dal panettiere ed un caffè di troppo… e la fila al Quartiere Residenziale della Local- Police di via G.Maresca per ottenere la riduzione del 30% sulla gabella istituzionalizzata è sempre più corposa!!!

A volte provo imbarazzo e vergogna nel rendermi conto come io sia, assieme ad altri cittadini, tra i maggiori azionisti e finanziatori dell’Antica Paletteria del Corso a Piano di Sorrento!!! … eh sì… perchè spesso le migliaia di euro sottratte “con astuzia e rigor/legis” agli sprovveduti proprietari di autoveicoli vengono “riciclate” nell’acquisto dei fantomatici paletti per delimitare strisce e camminamenti pedonali. E’ ovvio che anche qui il nostro paese si distingue dagli altri: nessuna aiuola, nessuna siepe verde, nessun vaso fiorito, nessun marciapiede… solo tanti… tanti… tanti paletti… in religiosa fila … quasi a ricordarci la processione della settimana santa!!! E qualcuno sa dirci cosa accade sotto quella Piazza Mercato??? a parte costoni franati e noci secolari eliminati??? Nel frattempo coi nostri soldi paghiamo qualcuno (di cui si ignorano competenze e finalità) per tagliare e sabotare uno dopo l’altro i tanti alberi e cespugli sopravvissuti al calcestruzzo armato.

L’assoluta mancanza di cultura, sensibilità e rispetto dell’Ambiente, e la tenacia nel distruggere e consumare territorio e suolo per costruire una Piano Futura disegnata e immaginata nella mente (e nelle tasche) dei soliti tecnici e governanti miopi e presuntuosi, ha prodotto danni enormi e, purtroppo, irreversibili (!!!) nel nostro comune che si sarebbero potuti (e dovuti) evitare!!! Tali danni e devastazioni si sono “frenati” solo grazie all’incessante ed intensa azione di denuncia portata avanti negli anni dal WWF e da alcuni esponenti dell’opposizione politica. Sono molteplici i dettagliati esposti inoltrati dal WWF alla Procura della Repubblica, e alla DDA di Napoli, affinchè si venga “a capo” dei molteplici intrecci tra politici, assessori, tecnici ed imprenditori (e non solo) che vedono nella tutela della Natura, del territorio e del paesaggio l’unico “ostacolo” ad uno sviluppo senza regole e alla cementificazione del paese propedeutica al loro arricchimento!!!

Intanto il “fantomatico & discusso” ingegnere Elefante con “capacità ed intelligenza” (fatevene una ragione!!!) impegna centinaia di euro per levarci definitivamente dalla vista l’orribile ecomostro … facendo finalmente respirare la linea di costa di Alimuri e l’anima di chi la guarda … e in molti si scandalizzano sulla cifra “anticipata” … contemporaneamente a Piano di Sorrento la conferma del finanziamento pubblico di ben 200.000 euri (con sponsorizzazioni varie) per farci godere della presenza di personaggi del calibro di Sgarbi o del grande Lino Banfi, che nominato sindaco x un giorno ci fa sorridere ordinando di portargli i ricci da mangiare, non sembra scandalizzare per nulla politici e cerimonieri di corte!!!

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.