Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Soddisfazione per l’intitolazione di una strada all’industriale minorese Carlo de Juliis a Pellezzano

Più informazioni su

Il sindaco di Pellezzano, Giuseppe Pisapia, di concerto con la sua amministrazione comunale, intitolerà, domenica 23 novembre, ad un illustre figlio di Minori, in Costiera amalfitana ,  l'industriale Carlo de Juliis, la nuova strada di collegamento di nuclei industriali ubicati sulla riva destra del fiume Irno con la zona industriale "Grillo". Quanti ricordano Carlo de Juliis, morto improvvisamente nel pieno del suo fervore imprenditoriale l'11 luglio del 1994 (vigilia della ricorrenza del rientro a Minori del corpo della santa protettrice della città da lui tanto amata, Trofimena). Lasciati gli studi classici, divenuto capofamiglia causa la dipartita del padre, doplomato poi geometra, condusse per poco l'attività paterna del commercio degli agrumi. Ma la sua mente era occupata da ben diversi e più grandi e corposi progetti dell'industria, della ricerca, della meccanica. Dopo aver realizzato la prima fabbrica di ghiaccio, molto utile in una terra con carenza di aiuti meccanici (si andava nella fabbrichetta, si assisteva anche, sopportando il freddo, alla produzione del ghiaccio che serviva agli esercizi commerciali e si caricavano le "bacchette di ghiaccio" sul carrettino) aprì una officina meccanica , ingrandendosi, poi, con la costruzione , con il fratello Alfonso ingegniere, di macchine per cartiere che esporta nel Nord dell'Italia. L'esigenza di spazi e di comunicazioni più celeri e sicure lo porta ad impiantare una sede a Cava dei Tirreni, bene accolto dall'amministrazione comunale locale, da dove esporta i suoi prodotti meccanici anche nel Nord dell'Africa. Si cimenta nel campo turistico a Ravello, ma la sua vocazione primaria è l'industria meccanica, per cui crea la Cartesar, alla conduzione della quale destina l'ottimo figlio Felice, sistemandola a Pellezzano, con la produzione di carta con fibre riciclate. Il suo grande progetto è quello di ridurre sensibilmente l'impatto ambientale con opifici ben inseriti sul territorio. Dalla Cartesar il passo alla De Juliis Macchine è brevissimo: si costruiscono macchine ed impianti per il settore energia sia tradizionale e sia rinnovabile. Con l'acquisto di una vecchia cartiera alle porte di Tramonti (paese che vantava numerosi opifici della carta nei secoli passati) realizza anche il Museo della carta e dove si produce carta a mano tipo amalfitano. Naturalmente grande soddisfazione del sindaco di Minori, Andrea Reale,invitato alla manifestazione, che ha voluto tenere informati i cittadini da lui amministrati del grande onore che il Comune di Pellezzanom ha voluto rendere ad un degno figlio di Minori…………………………………g.a.

Domenica 23 novembre prossimo, in occasione dei festeggiamenti in onore di San Clemente, a Pellezzano sarà inaugurata la nuova sede viaria che collega i distretti industriali ubicati sulla riva destra del Fiume Irno con la zona industriale in località Grillo – recita il comunicato del sindaco di Minori Reale.La nuova arteria verrà intitolata all'imprenditore originario di Carlo De Iuliis, fondatore dell' azienda Cartesar, che produce da anni carta e cartone proveniente da materiali riciclati. La cerimonia di intitolazione, alla quale prenderà parte anche il sindaco di Minori Andrea Reale, si svolgerà a partire dalle 10,30.

«L'intera comunità di Minori ringrazia il dinamico sindaco di Pellezzano Giuseppe Pisapia per l'intelligente intuizione – dichiara Reale – Carlo De Iuliis rimane nel cuore dei tanti cittadini di Minori quale esempio di uomo generoso e fattivo che con il suo operato ha spronato le nuove generazioni ad una nuova cultura industriale compatibile con l'ambiente».

«Nel suo cammino imprenditoriale – prosegue – Carlo De Iuliis ha saputo coniugare la tutela del territorio e la salvaguardia dell'ambiente con il mondo industriale.

Pioniere nel settore della costruzione di macchine per cartiera, ha avuto sempre molto rispetto per il diritto al lavoro reale, concreto, tangibile, creando nuove iniziative moderne e al passo con i tempi».

(Utente dal Web)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.