Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Juve Stabia. In difesa può arrivare il gigante Marco Migliorini

Più informazioni su

Il mercato della Juve Stabia passa anche dalle scommesse. E’ il caso del difensore Marco Migliorini che sarebbe ad un passo dal vestire la maglia gialloblù. Il centrale, classe ’92, è reduce da 6 mesi d’inattività dopo aver rescisso il contratto con il Como in Prima Divisione. Un profilo che sarebbe entrato nel mirino della Juve Stabia soprattutto per le ottime referenze che sarebbero giunte alla dirigenza da alcuni addetti ai lavori. Un colosso di 193 cm ma decisamente sfortunato, Marco Migliorini. Cresciuto nel settore giovanile del Chievo Verona, passato per il Torino, doveva essere uno dei centrali più promettenti del panorama italiano. L’ascesa era partita dal Chieti in Seconda Divisione, passando per una breve parentesi al Brno in Repubblica Ceca, prima dell’approdo al Como sempre via Torino. Al club lariano arrivò nel gennaio del 2013 diventando uno dei punti fermi della difesa. Il 2 aprile dello scorso anno però il suo ginocchio fece crac. In uno scontro con il proprio compagno di squadra Perucchini, durante la sfida con il Trapani, Migliorini rimediò la rottura del legamento collaterale e crociato. Inizia da lì il lungo calvario del difensore veneto che in pratica non gioca una partita ufficiale da 15 mesi. Prima l’infortunio, poi l’intervento chirurgico e infine la lunga riabilitazione. Il ritorno non s’è mai consumato anche se da novembre cominciò ad allenarsi regolarmente con il Como. A gennaio, dopo due mesi trascorsi senza giocare, decise di rescindere il contratto con la società lariana ed effettuò un provino con lo Slovan Liberec. Con il club ceco non trovò l’accordo e da allora ha continuato ad allenarsi da solo. La Juve Stabia adesso vuole offrirgli l’opportunità di tornare in campo e magari riprendere una carriera che s’è interrotta a quando, in pratica, non aveva ancora compiuto i 21 anni. Dalla parte di Migliorini la giovane età, è un classe ’92, e la voglia di rimettersi in gioco dopo tanta sfortuna. Per la Juve Stabia si tratta di una scommessa, ma il direttore sportivo Logiudice è pronto a farla pur consapevole di tutti i rischi che ne comporta. (Tiziano Valle – Metropolis)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.