Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Positano Teatro Festival dopo Core Spezzato questa sera anteprima nazionale de "La Madre", la chiusura con Rispo

Più informazioni su

Positano, Costiera amalfitana. Dopo la serata di gala e la consegna del Premio Annibale Ruccello alla presenza della madre e dell’attore Enzo Moscato a Peppino Mazzotta per Argo continua questa lunga e intensa rassegna del Positano Teatro Festival con “pièce” di grande spessore culturale.

Ieri sera al “Teatro Giardino” di Via Pasitea è andato in scena “Core Spezzato”. Una nuova sceneggiata probabile, per tentare di raccontare una napoletanità autentica, non oleografica, prendendo una certa distanza da Realismo, Neorealismo o Neo-neorealismo. Una verità che sia verosimiglianza di un mondo esistente, reale, che io conosco come non fumettato, non fictionato. Questo mondo, raccontato attraverso il teatro e, soprattutto, servendosi di quella forma espressiva che chiamiamo ‘sceneggiata’ – dove è strettissimo l’incrocio tra realtà e finzione, dove si abbatte e si ricompone di continuo una ‘quarta parete’ che proprio non riesce a stare definitivamente su – potrà stimolare una piccola personale catarsi a ogni singolo spettatore. Dunque non una catarsi/orgasmo collettiva ma una emotività e una riflessione più intime, più personali. Forse più dolorose, ma di certo più umane. Ma cosa c’è in questo mondo di cui stiamo parlando? Temi di forte rilievo sociale, sacralità della famiglia, regole dell’onore, tensione tra maschile e femminile. Questi i temi della vecchia sceneggiata. E questi i temi di oggi. Ma qualcosa cambia e bisogna accorgersene. Non più il vicolo ma la periferia; non più il basso ma l’appartamento di 50 metri quadri dentro gli enormi scatoloni delle case popolari; non più il coro intorno ai protagonisti ma la solitudine dei protagonisti provocata dallo smantellamento del sentimento di solidarietà della ‘popolazione’ napoletana; non più il patetico, ma il tragico; non più la virilità come valore supremo, ma una femminilità come centro assoluto che ingloba e gestisce quotidianità e sentimentalità; non più il buonismo del protagonista

 MARTEDÌ 7 AGOSTO ore 21,00 Teatro Giardino – Via Pasitea POSITANO TEATRO FESTIVAL – PREMIO ANNIBALE RUCCELLO in collaborazione con CRASC presenta

 CORE SPEZZATO Nuova sceneggiata drammatica sentimentale scritta e diretta da Carmine Borrino con Melania Esposito Sara Saccone Carmine Borrino Elaborazione musicale Mariano Bellopede Costumi Annalisa Ciaramella Disegno Audio .Progetto Gafico Assistente alla Regia Fiore Carpentieri Arturo Altero Francesco Inglese Prodotto da Beatrice Baino

 Mercoledì 8 agosto al Positano Teatro Festival – Premio Annibale Ruccello è in scena in prima nazionale “LA MADRE”,drammaturgia e regia di Carlo Cerciello dal dramma di Bertolt Brecht,a sua volta ispirato all’omonimo capolavoro di Gorkj. Protagonista della pièce la bravissima Imma Villa, che, con Carmine Borrino, era inserita nella terna dei candidati al Premio Ruccello vinto dall’attore Peppino Mazzotta. Lo spettacolo di Cerciello, che oltre alla protagonista vede in scena dieci giovani attori, è coprodotto dal Positano Teatro Festival

Anche “La Madre” di Bertolt Brecht con Imma Villa diretta da Carlo Cerciello, finestra sulla drammaturgia straniera, in scena l’8 agostoal Teatro Giardino, è una coproduzione del Positano Teatro Festival, così come lo spettacolo del 9 agosto, in scena nella Piazzetta della Chiesa Nuova, “InCanto di Partenope” con Antonella Morea(ore 21).

A Chiudere la IX edizione del Positano Teatro Festival , Premio Annibale Ruccello sarà l’attore e scrittore napoletano, Patrizio Rispo al Teatro Giardino del Tennis la serata del 10. La chiusura del Festival, il 10 agosto, al Teatro Giardino, è affidata per il secondo anno a “Il Teatro che verrà” ovvero a tre corti teatrali che sono stati scelti e premiati nell’ultima edizione de “La Corte della Formica”: “Crepacuore” di Erika Z.Galli, “Operazione Erode” di Claudio Buono e “Sketch & scotch” con il duo Mimatto(ore 21)

PER TUTTI GLI SPETTACOLI INGRESSO LIBERO

Foto Massimo Capodanno

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.