Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

GRANDE ATTESA AL DOMINA POSITANO PER ANTONIO PADELLARO

Più informazioni su

Cresce l’attesa per l’incontro con Antonio Padellaro alla rassegna “ Domina Positano “ curata da Angelo Ciaravolo, consigliere nazionale dell’ordine dei giornalisti, e da Roberto Illiano. Domenica 12 luglio alle ore 21,00, sulla splendida terrazza dell’hotel Royal, i riflettori saranno puntati sul nuovo libro dell’ex direttore de l’Unità “Io gioco pulito” – editore Baldini Castoldi Dalai. Con l’autore, saranno presenti il sindaco Domenico Marrone ed il giornalista Vincenzo Iurillo. L’intervento musicale sarà affidato al duo Giuseppe Lembo e Mario Gargiulo. Così nella costa d’ Amalfi arriva l’attualità della politica nazionale
Giocare pulito significa rispettare gli impegni presi, non scaricare su altri la colpa dei propri errori. Non giochi pulito se il giorno dopo ti dimentichi dei tuoi elettori, se ti metti d’accordo sottobanco con i tuoi avversari del giorno prima. Io gioco pulito nasce un anno fa dalla sconfitta storica del centrosinistra e vuole dare una risposta a quei milioni di persone che hanno assistito al trionfo di ciò che avevano sempre combattuto e sono rimaste sole. Come è stato possibile che il governo Prodi implodesse dopo poco più di un anno e che in quindici mesi il Partito democratico dilapidasse gran parte del patrimonio di consensi guadagnato con le famose primarie? Come è stato possibile che da un giorno all’altro Walter Veltroni gettasse la spugna senza fornire una vera spiegazione del suo abbandono? Perché si è lasciato che il Paese finisse ancora una volta nelle mani di un oligarca miliardario che considera la Costituzione un impaccio? Questa è la storia di un enorme spreco di fiducia e di speranze, raccontata da chi in questi anni ha osservato i giochi di potere della vecchia e stanca nomenklatura politica italiana dalla scrivania di direttore dell’”Unità”. Ne è uscito un libro corale che è in qualche modo la continuazione di quel giornale animato dalla passione e dall’impegno civile di Furio Colombo e Marco Travaglio, di Antonio Tabucchi e Corrado Stajano, di Nando Dalla Chiesa e Oliviero Beha, di Maurizio Chierici e Sandra Amurri.
Antonio Padellaro (Roma, 26 giugno 1946) è un giornalista italiano.

Padellaro diventa giornalista professionista nel 1968, lavorando per l’ANSA. Nel 1971 si trasferisce al Corriere della sera, di cui è redattore e responsabile della redazione romana. Nel 1990 lascia il quotidiano perché costretto, a suo dire per una indicazione dell’allora segretario socialista Bettino Craxi.[senza fonte] Nel frattempo consegue la laurea in giurisprudenza.
Nello stesso anno lo assume L’espresso, dove ricopre il ruolo di vice-direttore. Durante questo periodo scrive diversi libri: “Non aprite agli assassini” (1995); Senza cuore (2000) ed altri dedicati alle vicende politiche dei più importanti personaggi politici della prima Repubblica quali Bettino Craxi, Aldo Moro e Francesco Cossiga. Nel 2002, insieme a Furio Colombo, dà alle stampe “Il libro nero della democrazia”, in cui si scaglia contro Silvio Berlusconi.
Nel marzo del 2005 viene nominato direttore de l’Unità su indicazione di Colombo, suo predecessore. Durante la sua direzione il quotidiano aumenta la tiratura (grazie anche all’assunzione di Marco Travaglio, peraltro non approvata da alcuni dirigenti dei Democratici di sinistra).[senza fonte]
Il 1 aprile 2009 nasce il blog io gioco pulito annunciando anche l’uscita del libro omonimo, «un libro corale che è in qualche modo la continuazione di quel giornale animato dalla passione e dall’impegno civile di Furio Colombo e Marco Travaglio, di Antonio Tabucchi e Corrado Stajano, di Nando Dalla Chiesa e Oliviero Beha, di Maurizio Chierici e Sandra Amurri.»
È coinvolto nella fondazione di un nuovo quotidiano che si dovrebbe chiamare “Il Fatto Quotidiano” e che dovrebbe iniziare le pubblicazioni a settembre 2009

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.