Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Programma di Giugno al Marianiello Jazz Caffè di Piano di Sorrento

Più informazioni su

Ricco e corposo di tanta buona musica il calendario di eventi del Marianiello Jazz  Caffe’ di Piano di Sorrento.

L’orario di inizio degli spettacoli, è fissato per le ore 23

GIUGNO 

VEN.5   LIBERA VELO (Napoli)

SAB.6   COMPAGNIA DALTROCANTO (Salerno)

VEN.12 THE LEF (Salerno)

SAB.13  NADIE’ (Catania)

VEN.19  MELISSA ST. PIERRE (PITTSBURGH/USA)

SAB.20  VELVET SCORE (Firenze)

VEN.26  LISA PAPINEAU (NEW YORK)

SAB.27  EL-GHOR (Napoli) 

Il tuo browser potrebbe non supportare la visualizzazione di questa immagine.Libera Velo canta in 3 album in studio dei 24 Grana e sui palchi in importanti festival. Prosegue col compagno Renato Minale batterista dei 24 Grana una interessante carriera solista culminata nell’ultimo album “Riffa” .Il tuo browser potrebbe non supportare la visualizzazione di questa immagine.

La vedremo con un set di due ore e trenta diviso in due parti distinte.

La prima la vede protagonista con un percussionista in voce, chitarra e strumenti vari da lei suonati

Il secondo set è col gruppo al completo che vede Renato Minale, batterista e fondatore dei 24 Grana, all’elettronica. Il set è composto da voce, chitarra elettrica, chitarra acustica, batteria e basso.

Coi 24 Grana Libera canta in 3 dischi registrati in studio e in uno live e si è esibita con loro sui palchi di alcuni festival e dei più importanti clubs italiani fino al 2002. 
Partecipa inoltre alla compilation “Onda d’Urto” prodotta da Novenove/Bmg con il brano “Femmena” e nel 2004 la sua voce e le sue melodie vengono prestate ai personaggi “Rugiada” e “Montagna” nel cd allegato all’opera didattica “La Profezia di Arcadueò”, promossa dall’ o.n.g. “C.I.S.S.” edizioni “Equosolidali Albatros” sugli arrangiamenti di Peppe Fontanella.  
 
Pur lavorando per una decina d’anni come fotografa di beni culturali – seguendo quindi le orme paterne – Libera ha continuato a scrivere e ad incidere con calma e passione le sue canzoni, le sue ballate e i suoi “elettrosfoghi” che si è decisa poi a raccogliere prima in un demo (2005) e poi nel suo primo album dal titolo “Riffa” che nella sua ecletticità riflette quella del suo bagaglio di esperienze e del suo ambiente. 
Arrangiato da Renato Minale, batterista dei 24 Grana, questo disco vede la collaborazione (anche live) di Antonio Alfano alla chitarra e Alessandro Belluccio al basso, oltre a tanti altri ospiti. 
 
Line-up: 
Libera Velo [voce, toys] 
Renato Minale [laptop, synth, efx] 
Antonio Alfano [chitarra] 
Alessandro Belluccio [basso]
 

Rumore: “Esordisce con un album ad elevato tasso emotivo la cantante napoletana in passato ospite ricorrente negli studi e sui palchi dei 24 Grana. Microstorie quotidiane si alternano a sguardi consapevoli sul mondo globale, con una ricerca sui colori della voce e un lavoro di alto profilo sulle sillabe.  
… la sostanza c’è, la produzione è all’altezza e il progetto merita audience anche all’estero.”

www.liberavelo.it/

www.myspace.com/liberavelo  

Il tuo browser potrebbe non supportare la visualizzazione di questa immagine.

Compagnia Daltrocanto presenta lo spettacolo “Storie strade e suoni della gente del sud” spettacolo composto da 8 musicisti e 3 ballerine. 

Dalla comune passione per la musica popolare nasce una proposta che nel solco della tradizione si apre a sonorità diverse e nuove, reinterpretando in modo originale e attuale il repertorio di canti e balli proprio della tradizione della Campania e del sud Italia.

Strumenti di diverse aree geografiche e musicali – zampogna e ciaramella, chitarra battente e classica, bouzouki greco e irlandese, mandolino e mandoloncello, basso elettrico, tammorra e tamburello – si mescolano naturalmente alle voci e alle danze, dando vita a uno spettacolo dalla trascinante energia sonora.

Una conferma che l’affermazione dell’identità locale non impedisce il dialogo e lo scambio con altri mondi e culture ma, anzi, costituisce valore aggiunto nel superarne ogni barriera.  

 

Floriana Attanasio: voce e danza

Christian Brucale: voce, tamburi a cornice, percussioni

Martino Brucale: ciaramella, flauti, sax

Antonio Giordano: zampogne, bouzouki greco

Flavio Giordano: basso acustico e elettrico

Ciro Marraffa: chitarra battente, mandolino, mandoloncello,  tamburi a cornice

Bruno Mauro: chitarra classica, bouzouki irlandese

Paola Tozzi: voce

Daniela Dentato, Fausta Fiorillo, Loredana Marino: danze

www.daltrocantoweb.org myspace/compagniadaltrocanto  
 

THE LEFIl tuo browser potrebbe non supportare la visualizzazione di questa immagine.Il tuo browser potrebbe non supportare la visualizzazione di questa immagine. 

Il tuo browser potrebbe non supportare la visualizzazione di questa immagine.Mostri new cd

 
LEF

Esce il primo singolo tratto dal nuovo album Mostri

“Sul Fondo”  

Venerdì 10 aprile esce il primo singolo dei LEF intitolato “Sul Fondo”. Il singolo anticipa l’album “Mostri” (in uscita il 24 aprile per Toast Rec./ CNI Music) che segue il maxi single/cd “Canto e Disincanto” del 2006.  

“Sul Fondo” è una canzone introspettiva, dal testo duro e dalla melodia immediata. Il videoclip del singolo è stato girato dai registi Manlio K. e Luca Apolito del Giffoni Film Festival.  

Mostri è un disco che si colora di sonorità buie e di melodie immediate, che trova la giusta dimensione su di un album potente e importante. Venticinque minuti di puro rock italiano, veloce ed energetico, ma anche enigmatico e riflessivo, un viaggio verso le complicazioni dell’IO.

I LEF sono Rod Guarino (voce e chitarra), Don Guarino (chitarra), Tommy Capuano (synth),Gio Lucia (basso) e Enzo Rivelli (batteria). Il nome LEF deriva dal titolo di una rivista fondata da Majakosky (Levyj Front Iskusstv: Fronte di sinistra delle arti) che uscì a Mosca nel 1923. La rivista compì stimolanti esperimenti nel campo della letteratura, delle arti figurative, del cinema, del teatro e della critica.

Il 25 aprile dal Contestaccio di Roma partirà il tour dei LEF. Dopo la data di Roma il tour  -organizzato da Indiemeno – proseguirà al Bar Capri di Battipaglia (29 aprile), al Bahia Light Bar di Napoli (30 aprile), al Limelight di Bellizzi (Sa) il 7 maggio, il 31 dello stesso mese saranno al Meeting del Mare di Marina di Camerota (Sa).  

Il tuo browser potrebbe non supportare la visualizzazione di questa immagine.

Il progetto LEF nasce nel 1992. Nel settembre dello stesso anno raggiungono la finale nazionale “Rainbow Bridge”, AnaGrumBa e arriva anche il primo contatto della band con la label torinese Toast Rec.Da un demo omonimo viene estratto e pubblicato, sull’ Audiozine Toast Punto Zero 8, il brano Memories. Escono così le prime recensioni sul reticolo di stampa alternativa nazionale. Nel 1994 partecipano alla compilation Eco sonoro della Face Rec di Piacenza,  con il brano Deep Down Faith. Partecipano ad una serata di solidarietà a Salerno nel 1995, insieme agli Almamegretta. Nel 1999 la formazione orginale è “orfana” del batterista storico, Mr. Willy Carusio, e dopo aver cantato in inglese per diversi anni, cominciano a cantare in italiano. Dopo qualche anno di riflessione nel 2005 si ripristina il contatto con la Toast Records di Torino e nel maggio 2006 esce per la stessa etichetta il maxi single/cd Canto e disincanto. Aurelio Pasini de Il Mucchio Selvaggio definisce Canto e Disincanto “un lavoro solido e maturo, che ora attende uno sviluppo su minutaggi più estesi”. Il prodotto invade il mercato indie. Seguono numerosi concerti tra cui l’esibizione al MEI dove viene data la notizia dell’insertimento del brano Camminare nella compilation edita da AUDIOCOOP/MEI, “THE BEST OF INDIES” . Nel gennaio 2007 la compilation è presentata al MIDEM di CANNES. Il concerto nell’ambito della manifestazione “MEETING DEL MARE”, a Marina di Camerota (SA), nel maggio 2007 è il preludio dell’incontro a Roma tra la band, la TOAST REC e CNI MUSIC, rispettivamente etichetta e distribuzione del nuovo album.Mostri vedrà la luce nell’aprile 2009.Il tuo browser potrebbe non supportare la visualizzazione di questa immagine.

www.myspace.com/thelef3  

NADIE’  

Il tuo browser potrebbe non supportare la visualizzazione di questa immagine. 
 
 

Il tuo browser potrebbe non supportare la visualizzazione di questa immagine.”QUESTO GIORNO IL PROSSIMO ANNO” nuovo album

Line-up psichedelica, testi intimisti e sonorità taglienti sono gli elementi base per la stesura del progetto Nadiè. Prediligendo una musica essenziale, l’idea è quella di discostarsi da inutili tecnicismi e mirare ad una sorta di sound “indie” senza dimenticare il groove e il forte impatto sonoro che danno carattere alle performance live. Presenti a varie edizioni di SONICA e I-TIM TOUR, dividono il palco con Mario Venuti e Giorgio Canali, Brichan, Max Gazzè e Interno 17. L’intensa attività live si alterna alle registrazioni in studio. Nel 2005 la band vince il concorso nazionale TODAY I’M ROCK a Capaccio (Sa) e firma per Lancelot Records di Torino. L’incisione di un primo singolo, “Glicine”, stampato in 1000 copie verrà promosso al Meeting delle Etichette Indipendenti (MEI) a Faenza, con relativo showcase. Trasmesso su alcune radio nazionali, il singolo viene selezionato all’interno della rubrica DEMORAI. Ospiti nel 2006 della rassegna INDIE CONCEPT organizzata dalla crew di Rumori Sound System a Catania, nel mese di Novembre tornano protagonisti al MEI di Faenza. Il 2007 è ricco di un folto susseguirsi di live che toccano vari punti della penisola, in particolare a luglio, partecipano al MEISUD di Lamezia Terme e ad Agosto sono chiamati, come ospiti, al FORMIA MUSIC FESTIVAL dividendo il palco con Tre Allegri Ragazzi Morti, Verdena, Virginiana Miller, 24 Grana, Amerigo Verardi e altri… Special guest della prima edizione dell’OFF ROCK CONTEST, rassegna per gruppi emergenti, organizzato nella provincia di Catania, concludono il 2007 al MEI con uno showcase acustico. Nel 2008 la band entra al SONORIA studio di Vincenzo Cavalli, per le prime sessioni di registrazione dell’album full-lenght curato dalla produzione artistica di Massimo Roccaforte (Carmen Consoli, Max Gazzè, Mario Venuti ecc). Il tuo browser potrebbe non supportare la visualizzazione di questa immagine.

http://www.myspace.com/nadict 

Il tuo browser potrebbe non supportare la visualizzazione di questa immagine.

MELISSA ST. PIERRE  (Pittsburg/Pennsylvania -Tables of Elements records)-duo voce e pianoforte ° Il tuo browser potrebbe non supportare la visualizzazione di questa immagine.richiesto pianoforte a coda o granpiano con accesso alle corde alla maniera di John Cage o Yamaha CP 70 –Il debutto “Specimens” vede la produzione e la performance dei Collections of Colonies of Beens. Il piano si fonde con vari strumenti percussivi tra classicismo e post-classicismo con l’influenza del rock’n’roll. Hendrix suonato da Zeena Parkins e Tony Conrad.

www.myspace.com/melissastpierre 

Il tuo browser potrebbe non supportare la visualizzazione di questa immagine.VELVET SCORE  (Firenze) presentazione  2° album “Scarecrows” Organetta records . Dall’estate prossima in contratto con la label dei MOGWAI e con loro in un  Tour Europeo che per una band italiana rappresenta il coronamento di un sogno e una svolta nella loro carriera artistica. Il tuo browser potrebbe non supportare la visualizzazione di questa immagine.

ROLLING STONE 
“…in Scarecrows i Velvet Score dimostrano di aver trovato consapevolezza nella propria capacità di scrittura e di avere mantenuto intatta grinta e originalità…”

RUMORE 
“…qui si sprofonda in una nuova onda fatta di consapevole e maturata ricerca melodica…il terzo, in teoria, dovrebbe essere il disco della crescita ma in questo caso è il secondo…”

http://www.myspace.com/velvetscore

Il tuo browser potrebbe non supportare la visualizzazione di questa immagine.

LISA PAPINEAU – USA/France-Enja records collaboratrice di Air, Money Mark, Anubian Lights, metà dei Big Sir con Juan Aldereta dei Mars Volta, vive ora a Parigi dopo l’esordio solista “Night moves” uscito per Lunatic Work/Sony. Elettronica di classe dalle citazioni colte, atmosfere ovattate su cui la voce costruisce spazi melodici di stampo cantautorale. Nel 2008 esce il secondo dei Big Sir con Money Mark e Adrian Terrazas dei Mars Volta, contribuisce con due brani a “Stolen from strangers” di Jun Miyake con Arto Lindsay, Arthur H. e Sanseverino e pubblica il secondo album solista “(Red) Trees” dove ha lavorato con Mark Eitzel di American Music Club con cui è andata in tour in Europa.

Voce,tastiere,elettrinica-chitarra-organo-voce,batteria-trio.Il tuo browser potrebbe non supportare la visualizzazione di questa immagine.

Il tuo browser potrebbe non supportare la visualizzazione di questa immagine. Red Trees new album

Il tanto atteso secondo album da solista della giovane Lisa Papineau è in arrivo grazie alla prestigiosa etichetta tedesca Enja records. Cresciuta fra il Massachuttes e il Vermont, con alle spalle esperienze teatrali e cinematografiche, quale la partecipazione alla colonna sonora de Il corvo II, e collaborazioni importanti con Anubian Lights, Air, Money Mark solo per citarne alcuni, Lisa Papineau ha avuto modo di dare grande prova di se con il suo precedente album, “Night Moves”. Adesso con « Red trees », il suo lavoro più riuscito a detta di molti, torna in grande stile a far parlare di se. La sua è un’elettronica raffinata dalle citazioni colte, con atmosfere ipnotiche e ovattate su cui la voce costruisce spazi melodici di stampo cantautoriale. Un risultato frutto di un impegno di due anni grazie anche alla collaborazione con un nutrito gruppo di apprezzati musicisti.

www.lisapapineau.com/ 

www.myspace.com/lisapapineau 

Il tuo browser potrebbe non supportare la visualizzazione di questa immagine.

EL-GHOR presentazione secondo album “Merci Cucù”   per Seahorse records.

Il loro disco d’esordio è stato accolto dalla critica con grande entusiasmo. Oggi, dopo due anni tornano in scena e nel nuovo lavoro collaborano con Marlene Kuntz, 24 Grana, FS Blumm e altri ancora. Considerati da molti la vera rivelazione dell’2006/07, i campani El-Ghor suonano un personalissimo indie-rock dai colori anglo-francesi. Nel 2006 esce il primo lavoro discografico. A meno di 2 anni dall’esordio, sono già pronti con un nuovo album, Merci Cucù (Seahorse Recordings/ SuoniVisioni Records), che si avvale della collaborazione di musicisti come: Davide Arneodo (Marlene Kuntz), Francesco Di Bella (24 Grana), Luca Fadda trombettista di F.s. Blumm (Morr Music).  Registrato in Ottobre & Novembre 2008 con le Trombe registrate presso il Jason Candler’s Studio – New York – USA”. 

Il tuo browser potrebbe non supportare la visualizzazione di questa immagine. Merci Cucù new cd

Secondo album Merci-Cucù dei campani El-ghor ovvero gruppo rivelazione 2006/2007. Gli El-ghor hanno confezionato un disco di un’eleganza e gusto senza eguali. Le liriche surreali portano sul palco della vita marionette di sognatori che annaspano nella palude della costrizione sociale, mimando l’ascolto dimenticato dell’amore. Monsieur Paul, le romantique e la jeune melancolique di Qu’est-Ce Que Vous Voulez? e Miss Marianne sono gli archetipi di gente che giorno dopo giorno perde brandelli d’anima. Il giusto complemento di queste liriche è una musica che distilla atmosfere oniriche e turbinose dove il vento dell’attimo fuggente è sempre presente e onomatopeicamente diventa talvolta ritmo incalzante alla Radiohead come accade in J’arrive À Voir. Sembra che il sentire di Lèo Ferrè si mescoli ad un indie-rock dai colori a tratti folk-progressive anni settanta, pensando agli inserti degli archi e del flauto, alle ritmiche sghembe delle loro chitarre. Vera gemma ad impreziosire il tutto è la partecipazione in cantato francese di Francesco Di Bella (24 Grana)nel brano Miss Marianne. Suonare indie-rock in francese è una scommessa ardita e non da pochi: agli El-ghor è senz’altro riuscita raggiungendo una propria identità musicale. Lost Highways

BIOGRAFIA  
 
Gli El-ghor, nascono nel Dicembre del 2003. In meno di un anno, riescono a ritagliarsi un importante spazio nella scena indie campana, collezionando numerosi concerti e partecipazioni a festival. L’esordio discografico, intitolato “Dada Danzè”, arriva grazie alla Seahorse Recordings nel Dicembre 2006, e si avvale della produzione artistica di Paolo Messere (Blessed Child Opera, Ulan Bator). L’impatto mediatico dell’album è notevole: viene nominato da “Il Mucchio” tra i migliori album d’esordio del 2006/07 e tra i migliori album del 2006 da diverse web-zine; la sua forte componente suggestiva, viene poi suggellata dall’ottimo riscontro, da parte della critica, dei due videoclip tratti dall’ album, infatti “Danzè” è stato tra i 30 finalisti del ‘Premio Videoclip Italiano’ dell’edizione 2006, finalista di numerose rassegne di settore, e inserito nel Dvd allegato di IDN, il mensile Inglese/giapponese di Grafica & Video. “Sans Lumière”, invece, ha ottenuto la rotazione nella finestra “Indiependenti” di ALLMUSIC TV ed anch’esso ha ricevuto la nomination al ‘Premio Videoclip Italiano’ dell’edizione 2008. Numerose sono le collaborazioni con altri artisti, su tutte quelle di Luigi e Ilaria con i Maisie (Snowdonia) e rispettivamente con Anewdamage e Be-hive, entrambi prodotti dalla Seahorse Recordings. 

www.myspace.com/elghor

www.el-ghor.com

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.