Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

MINORI- AGNESE MORO COME OSPITE ALLA MANIFESTAZIONE "VI RACCONTO LA COSTITUZIONE", finanziato dal Fondo Sociale Europeo.

Più informazioni su

Italia, Europa, pace, solidarietà, diritti e doveri le tematiche affrontate in una bella favola civile.

IL 3 GIUGNO 2009 IL RACCONTO DELLA COSTITUZIONE:

Nel cortile antistante la Scuola elementare, i ragazzi della terza A, della seconda A e della seconda B onorano i 63 anni della Repubblica, presentando al pubblico la sua carta d’identità.

Minori, 3 giugno.
Ieri, 2 giugno 2009, la nostra Repubblica ha festeggiato i suoi 63 anni; la sua carta d’identità, la Costituzione, ne  ha festeggiati,  invece, 61 il primo gennaio di quest’anno.

Mescolando le parole dei  Padri costituenti con  quelle di Don Lorenzo Milani, Martin Luther King, Gianni Rodari, raccontando  gli articoli della Costituzione con i versi di Bob Dylan, Luigi Tenco, Lucio Dalla, Francesco De Gregori, Fabrizio De Andrè, Lorenzo  Jovanotti e, perché no, anche con riflessioni del filosofo Norberto Bobbio, del giudice Gherardo Colombo, del giurista Piero Calamandrei o, andando indietro di qualche secolo, con norme di Cesare Beccaria  fino a pensieri di Charles de Montesquieu, i ragazzi sono riusciti a dare un’anima ai singoli enunciati.Ne è nata una favola civile dal tono fresco e colloquiale, un racconto che vuole essere un progetto di vita quotidiana, un romanzo d’amore, nel quale riconoscersi e rendersi conto che ognuno di noi nel mondo non è solo, che si è in più, che si è parte, parte di un tutto, di un tutto nei limiti dell’Italia, dell’Europa, del mondo.
Tra il pubblico, che è sembrato apprezzare lo spettacolo, ospiti illustri come la dottoressa Agnese Moro che già in mattinata aveva avuto un incontro con i ragazzinell’aula consiliare del Comune di Minori. Qui Agnese Moro rispondendo alle innumerevoli domande che i ragazzi della scuola media le avevano rivolto sugli anni di piombo e sul suo illustre papà, ha regalato alla scuola un’indimenticabile lezione di storia contemporanea ed ha reso i ragazzi consapevoli che non si può non amare la storia. E di questo si può solo dirLe grazie.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.