Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Le Rubriche di Positano News - Escursioni d'autore: Emozioni poetiche di Liuccio

CONCA DEI MARINI TRA CAPRICCI D’ACQUA E DELIZIE DEL PALATO

Più informazioni su

In un’ansa raccolta l’onda dilava le antiche case dei pescatori di Conca dei Marini e narra maremoti che sigillarono negli abissi uomini ed abitazioni, fasti e ricchezze dell’antica Cossa dei Tirreni. Più in là sul Capo, che pigro si insinua a carezza di marea, la Torre evoca truci assalti di pirati saraceni ed eroiche difese di indigeni disperati; e dagli oblò, aperti a squarci azzurri d’infinito, volano lievi, a palpiti di sole, le ombre in libera uscita dal vecchio cimitero. Nell’aria rarefatta ed assorta si respirano attimi di sospensione tra vita e morte, nell’incantesimo da anticipo da eternità. E’ la magia della costa frastagliata e sinuosa, selvaggia e dolce, invitante e ritrosa, spudorata e pudica. E’ la Conca dei Marini che si fissa, con fotogrammi da delirio di piacere, nella memoria di quanti hanno la ventura di gustare, centellinandolo, uno dei tratti più belli della Divina Costiera. Ai “deportati del turismo”, irreggimentati dai tour operators, restano, invece, solo poche schegge di stupore colte ed interiorizzate in quel laboratorio eterno d’arte della Natura che è la “Grotta dello Smeraldo”, dove l’acqua corteggia, carezza e penetra la roccia, la roccia gocciola rugiade di piacere sull’acqua ed il sole, discreto ed impalpabile, si insinua per i fori sotterranei a regalare pioggia di..smeraldi per le nozze bigame tra terra, cielo e mare.

Questa è la Conca dei Marini che conosce, apprezza ed ama il turismo ricco dei vip delle ville  e della nautica da diporto o che si porta nel cuore con struggente nostalgia ed immortala nelle foro di gruppo e lega al souvenir da bancarella l’escursionista da tour de force, vittima del tempo e schiavo della guida.

Ma c’è un’altra Conca più bella e meno conosciuta, la Conca che dalla strada, che sprofonda a mare, si inarca al cielo a tripudio d’orizzonte. E’ la Conca dei conventi e dei gradini, dei sapori e dei profumi, degli artigiani e dei contadini a custodia di orti che paion giardini. C’è la Conca del Santarosa, dove vergini votate ai silenzi operosi del convento si inebriarono e si inorgoglirono al croccante profumo delle sfoglie a sigillo di creme pasticciere. E’ tradizione consolidata, infatti, che proprio dalla estrosità della manualità delle monache del Santarosa è nata la sfogliatella, che nella forma a triangolo riecheggia cappuccio inamidato di suora o conchiglia screziata di mare. C’è anche chi sostiene che quel triangolo di piacere, condensato di dolce carnalità, brivido da compartecipazione di tutti i sensi: i colori per l’occhio, la dolcezza per il palato, i profumi per l’olfatto, la titillante rasposità per il tatto, la croccante sonorità per l’orecchio, altro non è che la trasposizione in pasticceria di quel triangolo…femminile, abisso inesauribile di piacere da naufragio smemore.

Nell’un caso e nell’altro è credibile porne la..creazione qui, in questo monastero che canta al sole il suo miracolo di esistere su di uno sperone di roccia precipite, arabescata da ciuffi di capperi protesi all’abbraccio  di vigneti e di agrumeti. Ed i Conchesi recuperano parte della memoria legata al convento di Santa Rosa in una “Sagra della sfogliatella”, che in agosto, in coincidenza con la festa della Santa, regala a frotte di turisti delizie di sapori di un borgo sparso per le colline ridenti ed orgogliosamente attaccato alle sue tradizioni ed alla sua storia; un ambiente ideale per scatenare la creatività dei poeti, come capitò ad Alfonso Gatto, che in una casa di campagna a dominio di mare trascorse lunghi periodi di fecondità letteraria. Ma questa è un’altra storia sui cui metto conto tornare.

                                                                                               Giuseppe Liuccio

                                                                                         Email:g.liuccio@alice.it  

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.