Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Un PAPA breve nel tempo…ma indimenticabile

Più informazioni su

Ricordo di un papa breve  nel tempo, ma…. indimenticabile   nel ricordo di molti: Giovanni Paolo I

 

Alla morte di Paolo VI, grande fu l’incertezza sulla nomina del nuovo papa ,  il Conclave apparve da subito  diviso tra  progressisti e  consevatori.I primi alla ricerca di una figura che avesse a cuore i temi della giustizia e dei diritti umani, il secondo desideroso di  garantire una  figura che restaurasse  nella Chiesa l’ortodossia  sul piano dottrinale.

 Dopo una giornata di numerose votazioni il 28 agosto 1978 fu eletto papa Albino Luciani,col nome di Giovanni Paolo I. Primo tra i papi nella storia della Chiesa , decise di assumere un doppio nome per conciliare l’eredità  di Giovanni XXIII con quella  di Paolo VI. In realtà si disse che il richiamo a papa Giovanni aveva una dimensione prevalentemente affettiva, mentre Paolo VI rappresentava per questo nuovo pontefice un vero punto di riferimento ,desiderando proseguirne il programma  per il pontificato .Ma la  personalità di Luciani  era profondamente diversa da quella del suo predecessore, era molto più comunicativa  semplice e franca, anche se meno sacrale ed ascetica di papa Montini. 

Dalla  sua biografia sappiamo che nacque a Forno di Canale (Belluno)  il 17 ottobre 1912. La sua  fanciullezza  si svolse  durante la Prima Guerra Mondiale  nella povertà, e da lì scaturì la sua vocazione sacerdotale Nel 1923, fece il suo ingresso nel Seminario Minore di Feltre.

Il 7 luglio 1935 ricevette l’ordinazione sacerdotale. Fu professore di Teologia Morale e dogmatica, di Diritto Canonico e Storia dell’ Arte. Nel 1947, ottenne il dottorato in Teologia presso la Pontificia Università Gregoriana di Roma.  Ricevette la consacrazione episcopale il 27 dicembre 1958, dalle mani di Sua Santità Giovanni XXIII nella Basilica di San Pietro. Per 11 anni svolse il suo ministero in questa diocesi.

 Nel 1962, iniziò la sua partecipazione al Concilio Vaticano II. Vale la pena leggere qualche suo pensiero di quel periodo:

” Sto pensando in questi giorni che con me il Signore attua il suo vecchio sistema : prende i piccoli dal fango della strada e li mette in alto, prende la gente dai campi, dalle reti del mare, dal lago e ne fa degli apostoli. È il suo vecchio sistema. Certe cose il Signore non le vuole scrivere né sul bronzo, né sul marmo, ma addirittura nella polvere, affinché se la scrittura resta, non scompaginata, non dispersa dal vento, sia ben chiaro, che tutto è opera e tutto merito del solo Signore …(Dall’ omelia pronunciata il 4/1/59)

Il 26 agosto 1978, in un conclave durato una giornata, fu eletto papa col nome di Giovanni Paolo I . Morì all’improvviso il 28 settembre 1978, dopo soli 33 giorni di pontificato.

Nel  programma del suo brevissimo pontificato,che lui disse che si sarebbe svolto all’insegna dell’Humilitas,della umiltà, si ritrovano quei principi affermati nel Concilio Vaticano II che egli aveva dichiarato di voler attuare senza cedimenti dottrinali, ma anche senza esitazioni:

l’insostituibilità  della Chiesa cattolica,garanzia di pace e di ordine nel mondo nella missione dell’evangelizzazione. E ancora il concetto di una Chiesa maestra e guida morale dell’umanità, che avesse il compito di formare le coscienze al rispetto di quei principi fondamentali che garantiscono vera civiltà e fraternità fra i popoli. Una Chiesa forte nell’unità tra i cristiani”.

Parole che suonano attualissime  e che vale la pena ricordare in questo momento storico!

Voglio concludere con le sue semplici  parole dell’udienza generale del 27 settembre 1978 (poche ore prima di morire), dedicata alla carità, in cui Giovanni Paolo I disse e dice oggi a tutti noi:

Amare vuol dire andare verso l’oggetto amato con la mente e  col cuore. Lo dice anche l’Imitazione di Cristo: chi ama “currit, volat, laetatur”, chi ama corre, vola, è lieto, gode. Allora, amare Dio vuol dire andare verso Dio col cuore. Viaggio bellissimo”.

 

Trudy Borriello

e-mail :trudy.vitolo@fastwebnet.it

 

Tutti i contenuti presenti nella sezione e negli articoli sono da considerarsi di proprietà dell’autrice che se ne riserva tutti i diritti

 

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.