Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

COSTIERA AMALFITANA, AL VIA SCALA A PORTE APERTE

Più informazioni su

<< … Ut rigidum virtus magnetica ferrum attrahit, illecebris urbs trahit ista suis >>


<< Come il magnete attrae il rigido ferro, così questa Città alletta col Suo fascino >>


( il dotto Giovanni  Battista  d’Afflitto )


 


SCALA  PORTE  APERTE    COSTA  D’AMALFI: Questo il titolo della manifestazione culturale promossa, per Domenica 17 Maggio 2009, che si svolgerà nel cuore della medievale “Città del Giglio”, perla collinare dell’intero comprensorio Costiero, quale appunto, SCALA.


Una vera, reale ed autentica kermesse del “sapere, quale nutrimento dell’intelletto” e del “gusto, che delizia il palato”, per poter sottolineare sempre più, il complesso delle conoscenze, delle attività, delle tecniche di lavoro, dei modi e degli stili di vita, e quindi, l’insieme delle espressioni di interesse, culto e devozione, di un popolo consapevole delle proprie antiche radici, le quali, si mostrano e si donano, tutt’oggi, quasi come avvolte da un velo di leggenda, illustrando quotidianamente, al visitatore più esigente e, perché no, agli indigeni del luogo innamorati delle proprie origini, la possibilità di accostarsi a queste meravigliose realtà territoriali, tenendo sì presente il loro aspetto attuale ma, con profonda osservazione, di poterle rivisitare alla fonte del loro antico e glorioso passato.


Il suddetto evento, Monumenti – Porte Aperte”,  proprio in virtù del nobile, profondo ed eccellente aspetto sociale, morale e quindi, culturale, potrà godere, tra l’altro, del prezioso patrocinio dei seguenti enti: Provincia di Salerno, Comune di Scala, A.n.s.p.i. – Circolo “Gerardo Sasso”, Pro Loco Scala, “San Cataldo”, Slow Food ed il volenteroso, e carico d’entusiasmo, “Comitato Feste Pontone”. Quest’anno, inoltre, contemporaneamente al contesto degli itinerari, inseriti nei circuiti delle visite guidate, sarà possibile degustare (attraverso la presenza di caratteristici stands), una varietà di prodotti gastronomici, presso la caratteristica piazzetta di San Giovanni Battista, in quel di Pontone.


Il ricco e raro patrimonio architettonico, rappresentato dai beni storico – artistici aperti al pubblico, è così suddiviso: Duomo di San Lorenzo (Maestoso edificio dell’XI secolo, con due Cripte; è qui che, Sant’Alfonso Maria dè Liguori, predicò per la prima volta, in occasione della Novena del Crocifisso – A.D. 1730); Cortile del Palazzo Mansi – D’Amelio (Palazzo nobiliare, rimaneggiato nel Settecento, con elegante cortile Medievale); Grotta delle Rivelazioni (Chiesetta rupestre, realizzata inglobando la grotta dove, più volte, la Madonna apparve a Sant’Alfonso Maria dè Liguori); Cappella del Protomonastero delle Suore Redentoriste (E’ il primo Monastero, fondato nel 1731, da Suor Maria Celeste Crostarosa); Cappella dei Padri Redentoristi (Eretta nel 1932, custodisce la statua di Santa Maria dei Monti); Chiesa di Santa Maria della Porta (Eretta sulla “porta settentrionale di accesso”, dell’antica Città, presenta un pavimento maiolicato); Grotta del Dragone (Cavità naturale, con interessanti stalattiti e stalagmiti); Chiesa di San Pietro in Campoleone (Chiesa del XII secolo, conserva pregevoli opere marmoree e, all’interno della Cripta, il dipinto di un Cavaliere dell’Ordine di Malta); Chiesa di San Giovanni dell’Acqua (Chiesa medievale del secolo XII, con elegante campanile, decorato a tarsie di pietre tufacee grigie); San Cataldo (Ex Monastero Benedettino femminile, del IX secolo, oggi Casa per Artisti Danesi); Chiesa della S.S. Annunziata di Minuta (Tempio paleocristiano del X secolo, con Cripta affrescata); Ruderi della Basilica di Sant’Eustachio (Grandiosa Basilica medievale del XII secolo, con notevoli absidi superstiti); Casa Verone (Palazzo medievale nobiliare, attuale esempio di casa aristocratica settecentesca, nel cui ingresso si trovano interessanti affreschi); Chiesa di San Filippo Neri (Tempio spirituale del X secolo, presenta un atrio con torre campanaria, ed all’interno, un Crocifisso in stucco, databile al XIV secolo); Chiesa di San Giovanni Battista (Edificio religioso del XII secolo, più volte rimaneggiato, con interessante campanile e prezioso orologio maiolicato, unico presso la “Divin Costa”); Chiesa di Santa Maria del Carmine (Chiesetta del XII secolo, ad una sola navata, con interno in Barocco).


 


Scala, il comune in alto sopra Amalfi di fronte a Ravello, il più antico e ricco di storia della Costiera amalfitana organizza Scala Porte Aperte. Si evidenzia, quindi, l’orario di apertura dei plessi appena elencati, i quali, saranno illustrati professionalmente da eloquenti “ciceroni” locali, dalle ore 09.00 alle ore 19.00 di Domenica, 17 Maggio 2009.


La piacevole “Festa dei Monumenti e dei Sapori” si concluderà, infine, presso Piazza Municipio, ove, alle ore 20.00, si esibirà il gruppo di musica popolare “I Tammore”.


 


Nel ricordare che… il <<Sapere Migliora il Sapore>>, auguriamo una Buona Visita a tutti Coloro che desidereranno partecipare, e che il Tour abbia inizio…!


 


 


                                                                                                                                                        Bonaventura Esposito

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.