Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Giuseppe Pizza in visita ufficiale al Conservatorio

Più informazioni su

Nel corso della tre giorni, dal 19 al 21, che vedrà il sottosegretario al Ministero dell’Istruzione e della Ricerca attraversare la provincia, in occasione della tornata elettorale, il segretario della DC andrà a dare uno sguardo nelle due sedi del “G.Martucci” attualmente commissariato


 


Sarà la breve ascesa a Via Salvatore De Rienzi e a Via Sichelgaita, le due sedi del Conservatorio Statale di Musica di Salerno “G.Martucci”, che chiuderà la tre giorni, dal 19 al 21 aprile, nella provincia di Salerno del Sottosegretario al Ministero dell’Istruzione e della Ricerca Giuseppe Pizza, braccio destro di Maria Stella Gelmini, in occasione dell’imminente tornata elettorale. Giuseppe Pizza salirà al Conservatorio per vedere cosa è cambiato dal commissariamento della massima istituzione salernitana, affidata al direttore del Conservatorio di Potenza e docente dello stesso “G.Martucci” Fulvio Maffia. Dopo le dimissioni del direttore Francesco De Mattia, giunte ai primi di febbraio e il vacuo periodo di reggenza del vice-direttore Giancarlo Cuciniello, un bagnetto di  potere, a nostro parere di immagine a scopo elettorale, al quale non ha inteso rinunciare nella speranza  di vincere le prossime elezioni, indubbio l’impegno del commissario nell’ attivare i corsi, con un orario scolastico, ad incastro al minuto, per cercare di rientrare nei termini di scadenza dei corsi sperimentali. Infatti, oltre gli endemici problemi di struttura che vede i solai, al momento, ancora scoperti, con pericolo di crollo dopo le ultime piogge, calcinacci caduti, cornicioni pericolanti, il conservatorio si trova con i corsi abilitanti da concludersi tassativamente entro il 30 giugno, e da svolgersi in almeno sei mesi. Inoltre, il sottosegretario avrà modo di tastare il polso all’ambiente musicale salernitano, mai così diviso, incapace nel produrre una persona in grado di occuparsi della istituzione di cui è figlio, anche se al momento neanche noi, dall’esterno, intravediamo una persona all’altezza di questo gravoso compito, in primo luogo morale.


Intanto, mentre appaiono sui muri della città i manifesti che invitano i ragazzi a presentare domanda per gli esami di ammissione ai corsi ordinari, non si rinuncia ai progetti facciata: dopo la brutta figura del progetto Caro Puccini, continuano i concerti-saggio al casinò sociale, ultima importante opera della reggenza Cuciniello, mentre il new deal di Fulvio Maffia ha inaugurato la rassegna di concerti, conferenze, e masterclass internazionali del progetto Erasmus, presentati su di un elegantissimo libretto, la cui chicca è il jazz stage di Manfred Brundl, un contrabbassista, Manfred Brundl, che farà sviscerare, con infinita modestia, ai suoi allievi i temi dei suoi due ultimi compact, Respect e Crosshatched.


 


Olga Chieffi


 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.