Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

TRASPORTI

Più informazioni su

 possibile chiedere il rimborso al verificarsi di determinate situazioni quali ad es.:



  • in caso di rinuncia del viaggiatore: in tal caso il rimborso va richiesto entro trenta minuti dalla convalida presso la biglietteria con una trattenuta del 20% altrimenti è possibile ricevere un bonus di pari importo da utilizzare entro sei mesi. Si prevede un bonus del 50% per eurostar che oltrepassano l’arrivo di 25 minuti; del 30% per intercity o eurocity che oltrepassano l’arrivo di 30 minuti; invece non è previsto nessun bonus per regionali e interregionali e quando il costo del biglietto è pari o inferiore a 8,00 euro.
  • se il treno è soppresso o la partenza porta un ora di ritardo;
  • se un’ Autorità pubblica vieta la partenza;
  • se non c’è posto nella classe prevista dal biglietto;
  • in caso di ritardo di consegna del biglietto acquistato on line.


Esistono riduzioni di biglietto per i ragazzi?

Si, i bambini di età inferiore ai 4 anni viaggiano gratuitamente ma non hanno diritto al posto a sedere; i ragazzi che non hanno compiuto 12 anni possono invece occupare un posto, viaggiando con una riduzione del 50% e del 30% per i servizi in VL e CC.



Banche


Sono un cliente di Banca Intesa e volevo sapere se in caso di disservizi potevo usufruire della procedura di conciliazione e cosa devo fare?

Il 26 luglio 2006 il Movimento Difesa del Cittadino insieme ad altre associazioni di consumatori ha firmato un accordo per la sottoscrizione della nuova procedura di conciliazione che consente ai clienti della banca di poter risolvere extragiudizialmente controversie bancarie evitando così i tempi lunghi e costosi della procedura ordinaria. Si accede alla procedura di conciliazione gratuitamente e presentando prima un reclamo al quale non ha fatto seguito risposta o non è stata soddisfacente; i tempi previsti di risoluzione sono di 60 giorni e le domande verranno valutate singolarmente in base ad una scala di priorità da una commissione di conciliazione rappresentata da un lato da un rappresentante delle associazioni di consumatori e dall’altro da un rappresentante della banca.

E’ vero che da quest’anno vi sono delle novità riguardanti il codice IBAN?

Il codice IBAN (International Bank Account Number) è definito a livello internazionale e consiste in due lettere rappresentanti la Nazione (IT per l’Italia), due cifre di controllo e il codice BBAN nazionale. Per L’Italia il codice IBAN è lungo 27 caratteri, è dedotto dal numero di conto corrente interno della banca e identifica un conto corrente a livello mondiale. La novità è che dal 1° gennaio 2008, il codice IBAN sarà utilizzato anche per i pagamenti eseguiti in Italia, al posto delle tradizionali coordinate bancarie quali l’ABI e CAB e numero di conto corrente. Il cambiamento è legato all’istituzione della Single euro payments area (SEPA) ossia un’area geografica che comprende i paesi della zona euro più Svizzera, Islanda, Danimarca e Gran Bretagna dove si può utilizzare la moneta unica europea per i pagamenti elettronici.



Poste


Sono cliente poste italiane, è possibile pagare il bollo auto on line?
Si, con Bollettino è possibile pagare comodamente dal proprio computer calcolando l’importo tramite ilo sito dell’Agenzia delle Entrate inserendo la targa del veicolo. Da oggi comunque si possono effettuare anche altri pagamenti on line quali il Canone TV e le multe della polizia stradale.

Ho sentito parlare di una procedura di conciliazione per i disservizi postali, in cosa consiste?

Poste Italiane e 16 associazioni di consumatori tra cui il Movimento Difesa del Cittadino hanno definito la procedura di conciliazione. La domanda può essere presentata senza alcun onere tramite associazione di consumatori o presso l’ufficio postale previo inoltro del reclamo a cui non ha fatto seguito una risposta soddisfacente. Si ricorre alla conciliazione per tutte le ipotesi di ritardi, perdite, danneggiamenti totali o parziali in cui emerge l’accertamento di un danno economico diretto derivante da disservizio postale. La procedura è valida per le controversie fino ad un massimo di 500,00 euro.



Assicurazioni



Cosa si intende per indennizzo diretto e quali sono le novità rispetto al passato?

È una nuova procedura prevista dal Codice delle assicurazioni private, finalizzata ad ottenere più rapidamente e facilmente il risarcimento per il danno prodotto dai sinistri stradali. L’automobilista può infatti richiedere il risarcimento direttamente alla propria Compagnia di assicurazioni, anziché rivolgersi a quella che assicura il veicolo che abbia provocato il danno (come accadeva con la precedente disciplina).

Come si attiva la richiesta di risarcimento con l’indennizzo diretto?

Dopo l’incidente il danneggiato deve formulare la richiesta di indennizzo alla propria Compagnia con una raccomandata a.r., un fax o un telegramma, oppure può consegnarla a mano a patto che si faccia siglare la copia da un addetto per ricevuta.


                                              Michele De Lucia

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.