Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Sorrento e la città di Kumano, gemellaggio tra Limoncello e Kafunokomani

Più informazioni su

Sorrento- Arriverà anche una delegazione della città di Kumano per il Japan Festival che si terrà a Sorrento questo week end del 28-29 marzo.


Kumano, dichiarata patrimonio dell’umanità dall’Unesco nel 2004 è, con i suoi sentieri imperiali, gemellata con Sorrento dal 2001 dove, da tempo,  giungono a Natale, ospiti di famiglie sorrentine, allegre comitive di giovanissimi studenti giapponesi.


Ora il sindaco di Kumano, Kauji Kawakom, in occasione di questa visita ufficiale, ha proposto che al gemellaggio tra le rispettive città segua anche quello tra due bevande tradizionali:  il Kafunokomani, l’antica bevanda preferita dagli Imperatori a base di un particolare agrume coltivato biologicamente e la cui ricetta è stata recuperata dal “Kumsnotokimhi Club” ed il tradizionale limoncello di Sorrento prodotto dall’azienda Villa Massa, distribuito da oltre dieci anni nei migliori locali giapponesi.


Il gemellaggio tra le due bevande sarà sancito sabato prossimo in occasione del benvenuto ufficiale che si terrà nella sala comunale alla presenza dell’addetto culturale dell’ambasciata del Giappone, del sindaco di Sorrento Marco Fiorentino, dell’ad dell’azienda sorrentina, Stefano Massa, oltre che di tante personalità e ben 200 artisti del Sol Levante convenuti per il Japan Festival.


Ed inoltre, tutti i prodotti tipici della Costiera sorrentina e i vini dei Campi Flegrei faranno parte dei menu offerti alla delegazione giapponese presente a Sorrento il prossimo week end. Dalla mozzarella offerta dal caseificio Apreda, i vini di  Grotta del Sole per passare ai due oli Dop, quelli prodotti dai due opifici della Costiera:  Gargiulo e Ferrara. Non poteva mancare la pizza, la pasta di Gragnano e per finire il limoncello Villa Massa. In questi due giorni i nostri ospiti assaggeranno alcune specialità della zona. Mentre i ristoranti si cimentaranno i menu della tradizione nipponica, come la cucina dello chef Vincenzo Galano del ristorante Vittoria. Così a fianco alla musica, danza e arte va in scena uno spaccato enogastronomico.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.