Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Gli appuntamenti Jazz alla Vineria Fontanelle

Più informazioni su

 

mercoledì 4 febbraio Sigari Havana { Compagnia del Tabacco }
venerdì 6 febbraio Sarandonga Trio { Latin jazz }
da sabato 7 al 28 febbraio ore 13 { Mostra di fotografia } Oreste Palmieri
sabato 7 ore 13 { Chef Show Food } Mimmo Ambrosino
giovedì 12 febbraio Andrea Rea Trio { Jazz }
giovedì 19 febbraio Gaetano Palumbo { Jazz }
giovedì 26 febbraio Walter Ricci { Jazz }

 

Dalle carrozzelle al buon vino, ecco un locale da visitare




L’avrebbero mai immaginato i fratelli Scala che questa bottega, dove venivano create le famose “carrozzelle” utilizzate tanto a Sorrento per le escursioni dei turisti, un giorno sarebbe diventato un luogo del gusto: del bere, mangiare, ascoltare musica e, perché no, anche ballare? E’ tutto questo la Vineria Fontanella a Castellammare di Stabia. Ci si arriva da una traversa, vico del Carmine, a pochi passi dal lungomare Garibaldi e dall’Hotel Stabia.


Già le vetrate suggeriscono cosa svelerà la vineria Fontanella, passione per il cibo e per gli oggetti.


Occupa gli spazi che furono di una storica bottega stabiese. Al piano superiore del locale, vecchie stampe con didascalie su tela ricordano Catello Scala & figli, costruttori di calessi e carrozzelle dalla fine dell’Ottocento fino agli anni ’60.


Lo spirito della bottega si ripropone nella semplicità dei materiali: travi di legno e armatura in ferro per il soppalco che ospita, ogni giovedì, musicisti jazz. Dal vivo, tra gli altri, Walter Ricci e Igor Di Martino. Il locale è una sintesi di tradizione e originalità. Da una parte, lampadine nude con fili elettrici a vista e dall’altra un grande specchio con cornice laccata in oro, scovato presso un rigattiere stabiese. Il gusto del gestore, Stefano Fontanella, che lui stesso definisce un misto di chic e kitsch, impreziosisce una delle pareti con belle piastrelle di Vietri, incornicia ed espone gioielli artigianali assieme a tele di pittura contemporanea. In un angolo, tra i tavoli, un tributo al modernariato di strada: un vecchio motorino Ciao, arancione brillante. Ma se è piacevole guardarsi attorno alla ricerca dei particolari dell’arredamento, ancora più piacevole è degustare formaggi e salumi, provenienti da varie regioni d’Italia, con un’attenzione particolare ai prodotti campani. Evidenziati nel menu, i presidi dello Slow Food come il Prosciutto di Pietraroja, la Sopressata di Gioi o la Mozzarella nella mortella. E’ possibile abbinare zuppe di legumi o minestre di verdure ad un’ampia selezione di vini nazionali e regionali. Assaggiare specialità della gastronomia napoletana, come parmigiana di melanzane e gàteau di patate e degustare la pasticceria di Salvatore de Riso.


L’offerta della vineria, che rimane aperta sia a pranzo che a cena, tutti i giorni tranne il lunedì, ruota attorno alle eccellenze enogastronomiche nazionali.


Una volta al mese, la vineria si trasforma in milonga. Tangheri professionisti accompagnano gli appassionati, facendosi spazio tra i tavoli. Un altro appuntamento fisso è per gli amanti dei sigari, che si incontrano qui per assaporare dell’ottimo tabacco esaltandone il gusto con l’abbinamento di distillati e cioccolato di qualità.ù


 




Daniela Marrapese






Vineria Fontanelle Vico del Carmine, 9 tel. 081/8709531





Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.