Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

“I Guerrieri della Notte” di Thomas Fortmann chiudono il festival Piano Solo

Più informazioni su

“I Guerrieri della Notte” di Thomas Fortmann chiudono il festival Piano Solo

Il compositore svizzero questa sera sarà  presente alla  prima assoluta della sua opera al salone dei Marmi, eseguita dai pianisti Lapegna e Francese e dal batterista Tarolli

 

Il Festival pianistico internazionale PianoSolo, promosso da Matteo Napoli e Paolo Francese, con il contributo del Comune e della Provincia di Salerno, chiuderà questa sera la sua seconda edizione con una prestigiosa anteprima mondiale, “Krieger der Nacht” di Thomas Fortmann.

L’opera è stata illustrata nell’ambito di un incontro dedicato agli studenti dell’Università di Salerno, svoltosi nella mattinata di martedì presso la Facoltà di Lingue e Letterature straniere del Campus di Fisciano. L’iniziativa, denominata  “Incontro con l’Autore: Thomas Fortmann. Dalle suggestioni del Rock alla Musica Colta”, è il frutto di una proficua collaborazione tra il direttore artistico della rassegna, Paolo Francese, ed alcuni docenti delle facoltà di  Lettere e Filosofia e di Lingue e Letterature straniere, Proff. Angelo Meriani, Clementina Cantillo e Massimiliano Locanto; essa nasce con lo scopo di presentare al pubblico l’opera “Krieger der Nacht” (Guerrieri della Notte) la cui prima esecuzione assoluta è prevista per il 19 dicembre, ore 19:30, come di consueto presso il Salone dei Marmi del Palazzo di Città a Salerno.

Numerosi gli studenti che hanno colto l’opportunità di essere guidati da Thomas Fortmann  alla scoperta di un’opera così articolata e ricca di riferimenti culturali, dalla musica greca antica ai canoni della musica contemporanea, della quale il compositore svizzero ha evidenziato i motivi ispiratori che provengono da molteplici campi ed, in particolare, dal campo filosofico, delle arti visive e della matematica.

Thomas Fortmann si confronta fin da giovanissimo con il mondo musicale del suo tempo prediligendo il genere Rock che definisce “autentico, in quanto vitale espressione della contemporaneità”. Il successivo rivolgersi del Rock ad un aspetto esclusivamente commerciale  determinerà l’allontanamento del compositore da esso a cui seguiranno gli anni di formazione nel campo della musica colta con studi di composizione e orchestrazione ai quali si unisce l’interesse per la numerologia. Come l’artista stesso spiega, a partire dagli studi pitagorici sugli intervalli numerici e musicali e dall’approfondimento del “simbolismo dei numeri”, è stato per lui possibile conferire “ad ogni numero un preciso vestito armonico” in quanto l’intervallo numerico è anche proporzione matematica udibile. Queste le basi per la composizione dell’opera. I Guerrieri della notte, ispirata a tredici omonime sculture in bronzo dell’artista contemporaneo Daniel Spoerri, si compone di tredici brani per due pianoforti e batteria, che sono stati affidata ai pianisti Carlo Alessandro Lapegna e Paolo Francese e al batterista Devis Tarolli, una prima mondiale assoluta,  che, con grande attenzione al comporre secondo un aspetto geometrico e numerico oltre che armonico, non rappresentano descrittivamente i tredici bronzi, considerati singolarmente, ma ne “rappresentano l’energia, la potenza e -al tempo stesso- la debolezza  che la notte incarna nel nostro subconscio”. Tale energia è conferita proprio dalle combinazioni ritmiche e dinamiche appartenenti al Rock, ma, precisa Fortmann, la struttura dell’opera è lontana dalla cultura della musica che si rivolge solo all’aspetto commerciale.

Accanto all’aspetto fortemente innovativo della musica di Thomas Fortmann non vi è il desiderio di creare un nuovo e serrato linguaggio che abbia bisogno di essere decodificato e, successivamente, “compreso”;scopo della musica di Fortmann è quello di coinvolgere intimamente l’ascoltatore “rivolgendosi direttamente ai suoi sensi”. 

Sara Cianciullo

 

 

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.