Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

No problem – dal 10 al 15 ottobre

Più informazioni su

Cinema delle Rose – Piano di Sorrento
                         Tel. 081 878 61 65

 


 


da venerdì 10 a mercoledì 15 ottobre – sala 1


 



  NO PROBLEM



 


 



Orario spettacoli:
18.30 – 20.30 – 22.30

Costo biglietto: 6.00 euro
Regia: Vincenzo Salemme
Cast: Vincenzo Salemme, Giorgio Panariello, Sergio Rubini
Genere: Commedia
Durata: 98′


Trama:
Grazie alla serie televisiva, in cui interpreta un padre separato dalla moglie, Arturo, un attore sulla quarantina, ha acquisito una certa notorietà; certo, non si sarebbe mai aspettato che la fama avrebbe potuto stravolgere la sua vita così come avviene quando incontra Mirko, un bambino che ha da poco perso il padre, ma che é assolutamente convinto che il personaggio interpretato da Arturo in televisione sia il suo genitore…
 


Il mondo della fiction televisiva, come abbiamo imparato anche da Boris, a causa della lunga durata di un prodotto seriale, sembra essere destinato a creare inimicizie di lungo corso. In “No problem” abbiamo un caso estremo: un bambino che cerca di rubare la scena al padre, riuscendovi peraltro con grande facilità grazie alla propria condizione infantile particolarmente suscettibile di commuovere, creando simpatia nell’audience. Quando però un secondo bambino identifica il personaggio della finzione con il padre tragicamente scomparso, le cose si complicano notevolmente.

Vincenzo Salemme ha sempre avuto il dono di prendere un fatto paradossale, al limite della credibilità, e di costruire intorno ad esso una vicenda coerente. Anzi, era proprio il paradosso e la reazione umanissima dei personaggi di fronte all’incredibile a creare una situazione comica in grado di reggere per tutta la durata della pellicola. In questo “No problem” Salemme si pone un obiettivo in apparenza più semplice ma in realtà molto più ambizioso: quello di esaminare il rapporto tra realtà e finzione, fra il talento vero e l’effimera apparenza data dal facile successo televisivo, e in ultima analisi tra l’interpretare un padre ed essere un vero padre.
Salemme si circonda anche in questo caso di bravi attori.


inserito da Annalisa Cinque

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.