Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

I have a… Barak! Uno spunto per riflettere sulle imminenti elezioni Americane.

Più informazioni su


 


Un tizio perennemente abbronzato, che marciava spesso, tanti anni fa fece un sogno e lo volle raccontare tutta la Nazione. Verr¨¤ un giorno in cui non ci saranno differenze tra bianchi e neri!!! Tutti con le stesse possibilit¨¤. Di tutta risposta dei tizi pittoreschi e incappucciati gli mandarono James Earl Ray in un caldo mattino di Aprile a Menphis, la patria di Elvis, a far s¨¬ che non gli venissero pi¨´ di questi brutti sogni. Non si sa mai!! Tra poco si va sulla Luna, cosa di fantasia. Di questo passo vuoi vedere che ci ritroviamo un nero che ci toglie il posto di general manager o di capufficio? Meglio provvedere prima che strane idee prendano piede, considerato che quegli smidollati di Washington gli danno retta. Quaranta anni dopo la sua morte un afro americano ¨¨ in lizza per la Casa Bianca . Gi¨¤ ce n¡¯¨¨ tanto da far rivoltare nella tomba il Gen. Nathan Bedford Forrest e William Joseph Simmons, i ¡°simpatici¡± fondatori della confraternita degli incappucciati.


Gi¨¤ questo sarebbe stato sufficiente al Reverendo Martin Luther King, che oggi avrebbe avuto la non impossibile et¨¤ di 79 anni,  per fargli esclamare un  Alleluja! Ma il sogno si realizzer¨¤ del tutto? Innanzitutto, Barak Obama ha poco dell¡¯afro-americano tipico. Avvocato, giovane poco pi¨´ di 46 anni, buona educazione e gran carisma che rasenta lo snobismo. La sua politica del yes we can ¨¨ molto progressista, ma ben lungi dal pensiero europeo occidentale con il quale si identifica tale corrente. Non sono chiare quali saranno le politiche sociali a favore delle tante minoranze razziali e difficilmente potr¨¤ costruire le fondamenta della Sanit¨¤ pubblica, che oltreoceano non esiste, un businnes che ¨¨ saldamente nelle mani della potente lobby delle assicurazioni. Di sicuro vuole uscire dall¡¯Iraq, ma sulla guerra in Afghanistan ¨¨ pi¨´ determinato del suo predecessore. Ha gi¨¤ fatto un tour da pre presidente in Medio Oriente e nell¡¯Europa che conta. A Berlino erano in centomila ad ascoltarlo. Barak Obama, senatore dell¡¯Illinois, ha un ingrato compito, lo stesso che ebbe J.F: Kennedy nel 1961, quello di traghettare l¡¯America fuori da un nuovo medioevo. J.F.Kennedy eredit¨° da Eisenhower un¡¯America di retroguardia, paranoica e sulla difensiva. Pesava la paura del comunismo e della imminente potenziale invasione dei Russi, i giornali erano pieni di slogan su come si ci sarebbe difesi etc. Obama erediterebbe da George W. Bush un¡¯America in ginocchio economicamente e con una guerra inutile e ingiustificabile in Iraq, oltre che un bel manipolo di terroristi sparsi qua e l¨¤, pronti a bissare l¡¯11 settembre. Ma riuscir¨¤ Barak Obama senatore afro-americano a convincere un sempre pi¨´ indeciso Joe The Plumber (al secolo Beppe lo Stagnino), Wasp, (White Anglo Saxon and Protestant)  a votare per lui? Una grossa mano gliela stanno dando il duo comico d¡¯oltre oceano composto dall¡¯arzillo vecchietto John Mc Cain , veterano del Vietnam, che pur di vincere ha preso le distanze da un sempre pi¨´ solo W. Bush, e dall¡¯oca giuliva del Klondike Sarah Palin. Quest¡¯ultima, ormai viene insultata in tutta le salse, ¨¨ antiaborista e fautrice del movimento per la vita, allo stesso tempo promuove la lobby delle armi e si ¨¨ fatta riprendere mentre si cimentava a sgranare proiettili con un fucile mitragliatore.Che mostro di coerenza!!! Un personaggio del genere in Italia, con questo governo, un posto da ministro non glielo avrebbe tolto nessuno. La loro campagna elettorale, che ricalca, con qualche lieve distinguo il Bushthinking, si ¨¨ improntata sulla sistematica demolizione dell¡¯avversario e alla fine si ¨¨ rivelata un boomerang. Lo stesso Generale Powell, segretario di stato del primo mandato Bush, li ha scaricati non potendone pi¨´ di tenere il naso tappato.  Certo se fossero stati Briatore e la Gregoraci avrebbero vinto a mani basse. Il punto ¨¨ proprio questo: una alternativa cos¨¬ inconsistente e deleteria sar¨¤ sufficiente a far fare un  salto di modernit¨¤ ad un paese, allo stesso tempo, avanzato nella tecnologia e retrogrado nelle idee? Giusto per chiarirci in alcuni stati vige ancora la pratica arcaica della pena di morte. Sar¨¤ sufficiente il cataclisma finanziario a far accettare a Mr. Smith dell¡¯Alabama un presidente nero? Gli americani alle primarie hanno dovuto prima scegliere tra una donna e un afro americano e hanno scelto quest¡¯ultimo. Avranno il coraggio di andare fino in fondo? Un altro mandato repubblicano, in queste condizioni, sarebbe una iattura per il mondo intero, basta solo pensare all¡¯allegra coppia per dare a tutto il mondo, nottate insonni e sudori freddi. I sondaggi danno vincente, con un discreto margine, il giovane senatore, ma i sondaggi lasciano il tempo che trovano. Ma si sa, il popolo bue tra Ges¨´ e Barabba, scelse quest¡¯ultimo.  Questa ¨¨ la grande perplessit¨¤. Un etereo e plasmabile elettorato ha in pugno le sorti non solo di Mr Smith  ma anche del mondo intero. A seguito di una vittoria, non impossibile, del duo McCain Palin non resterebbe che chiudere Barak e burattini!!!


 


                                                                                                                                           Enzo Gallo

Vincenzo Gallo astrofilo dall¡¯et¨¤ di 10 anni ¨¨ socio fondatore del sodalizio Salernitano, di cui attualmente ricopre la carica di segretario tesoriere. Appassionato di storia dell¡¯astronomia e dell¡¯astronautica ¨¨ revisore dei conti e responsabile della rete degli osservatori  amatoriali italiani dell¡¯Unione Astrofili Italiani.


 


 


 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.