Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Cava de´ Tirreni, Antonio Florio al Solluan

Più informazioni su

          Il fascino del night dal Cotton Club al Rangio Fellone


Cava de’ Tirreni, domenica 19 ottobre, dalle ore 21,30 – Ingresso su prenotazione – info.:329/6110652 – 089/349033  solluan@alice.it


 


 


“Only tonight” si leggeva sulle locandine dei grandi club americani degli anni Trenta e “Solo per una notte….” è scritto sulla civetta del Disco Night Solluandi domenica 19 ottobre, dove a partire dalle ore 21,30, ci si calerà nell’atmosfera classica del night, fatta di glamour, tacchi a spillo, brillantina, smoking, luci soffuse, parole “azzeccose” e buona musica. Ospite speciale del club metelliano e del suo patron il DJ Bioingraf, al secolo Armando Ferraioli, che ha scelto come uscita di sicurezza dal nichilismo della nostra società la “cura” della propria anima attraverso la musica,ri-generando la vita tutta, da semplice vita vivente in vita vissuta, sarà il saxofonista Antonio “Tonino” Florio, sax tenore d’elezione dell’indimenticato Luciano Fineschi e di Raffaella Carrà, , un suono assoluto il suo, che non si limita al sax, ma diventa modello per ogni strumento a fiato, per la sua eguaglianza e al contempo, la sua flessibilità, la sua possibilità di cambiar pelle, le infinite sfumature timbriche e d’attacco, la profondità nel colore, l’emozione, giungendo sino al volto leggero, scanzonato, ironico, caratterizzato dal suo storico slap, che sa quasi di bacio, lanciato ad una ragazza da night, luogo da cui questo strumento ha iniziato la sua inarrestabile ascesa. Il M° Antonio Florio ci accompagnerà in una piccola storia della musica da night, partendo dal celeberrimo Cotton Club, il regno di Duke Ellington, per il quale la Donna è l’ispiratrice di buona parte delle sue ballades, da “The gal from Joe’s” e sopra tutte, “Sophisticated Lady”, sino alle meno note “Launching Pad” ed “Oclupaca”, con cui il Duca ha saputo sapientemente schizzare l’universo femminile, passando, poi, per la rivoluzione della bossa-nova di Jobim e Stan Getz, che ci farà ritornare a quella saudade con swing dagli agili ritmi latini, che dette vita a quel raffinatissimo modo di sambare con “Garota de Ipanema” e “Sabor a mi” sino a “Brasilia”, una puntata a Cuba con un florilegio di Mambo, musica che racconta della vita, che celebra il ritmo del corpo, musica strutturata per raccogliere energia, per comunicarla, “dividerla” e restituirla collettiva attraverso la danza, prima di sbarcare in Italia per incontrare le incontrastate stelle dei locali notturni, da Mina, a Buongusto, dalla Bussola alla Capannina, sino a Ugo Calise e Peppino di Capri, per rinverdire i fasti del famoso Rangio Fellone, con i ballabili degli anni Cinquanta, che strizzavano l’occhio allo swing, tra tempi di beguine e moderati slow, dolci melodie e parole sussurrate nel nostro musicale dialetto, adatte al ballo guancia a guancia, in una notte di luna. La cena esclusiva a lume di candela a base di ostriche e champagne sigillerà aureamente la serata, accompagnata dalle performances del barman, per provare le emozioni di una indimenticabile serata d’altri tempi.


Olga Chieffi

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.