Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

POSITANO UNA PREGEVOLE MOSTRA DI EDICOLE VOTIVE ALLA CHIESA ASSUNTA foto

Più informazioni su

La Mostra  è intitolata  :“Per il recupero di un patrimonio minore  – un itinerario della devozionalità popolare nel salernitano “ ,è  curata dalla dr. Matilde Romito,Dirigente del settore Beni culturali ,Musei e biblioteche della provincia di Salerno, ed espone,nelle navate della Chiesa di  SS.Maria Assunta di Positano ,fino al 28 agosto ,le riproduzioni di antiche edicole votive in ceramica , le edicole del viandante ,quelle che ancora , fortunatamente,incontriamo nelle nostre passeggiate


  ai crocicchi delle strade ,sui portali delle case antiche  ,nei cortili  e per le scalette ,  e sono la testimonianza della profonda e genuina religiosità delle nostre genti. Una  mostra pregevole di rilievo per la Costiera Amalfitana, con pezzi da Positano, Praiano, Amalfi, Ravello, Cetara, Vietri sul mare e Salerno.


Sono state riprodotte su terracotta  con una particolare tecnica ,coperta da  brevetto , …………”che restituisce l’immagine fotografica su supporto di cotto, con assoluta fedeltà anche nelle eventuali abrasioni, rotture o originari difetti di cottura (Similis)”……. ,tecnica


 che nelle varie fasi di lavorazione si avvale di tecnologia digitale all’avanguardia ,sposata   alla manualità  dei nostri artigiani .


Questa originale mostra ci propone edicole votive del periodo che va dal 1800 ,fino agli anni trenta dello scorso secolo ,create da ceramisti locali ,ma anche da artisti del cosiddetto  “periodo tedesco “della ceramica vietrese ,di particolare interesse i pannelli creati negli anni trenta del ‘900 da Günther Stüdemann , Richard Dölker  e  Lisel Oppel, le cui opere  ,seppur ripropongono la tradizionale agiografia dei santi a cui siamo devoti,ci riportano nei tratti somatici dei rappresentati e perfino nei colori ,al  diverso background culturale degli autori .


Un’esposizione che è   l’occasione per riscoprire  un patrimonio culturale  sparso sul territorio a torto trattato come “ arte minore “ , e che ha il pregio   di contribuire a diffonderne  la conoscenza ,poiché le riproduzioni potranno essere facilmente spostate ed esposte in altre occasioni.


Un passo avanti nel recupero e nella salvaguardia del nostro  immenso  patrimonio  culturale .


 


Marinella Esposito


 


 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.