Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Maiori: cominciano i festeggiamenti per la festa patronale

Più informazioni su

Maiori si prepara a festeggiare la propria patrona, S. Maria a Mare, nella solennità dell’Assunzione. L’evento segna il clou dell’estate ed è un richiamo forte a cui rispondono, in massa, anche gli abitanti dei paesi vicini.


Esattamente dieci giorni prima della festa, il 5 agosto, va in scena la tradizionale alzata del “panno” che raffigura la Vergine circondata dagli angeli mentre sale in Cielo. Alle ore 18.00 il corso Regina brulica di gente che attende ansimante lo scoccare dell’ora x: appena la campana suona, una bianca nuvola di fumo fa da sipario al quadro che si alza, mentre impazzano i fuochi d’artificio e la banda esegue “El Mosè”.


Ci sono varie ipotesi sulla nuvola di fumo artificiale: alcuni studiosi pensano che essa si riallacci alla leggenda che narra l’arrivo e l’ascesa al ruolo di patrona della statua lignea. Trovata dai pescatori, essa viene riposta sull’altare laterale della Collegiata: durante la notte fra il 4 e il 5 agosto dei primi anni del XIII secolo, avviene il miracolo. Una coltre di fumo avvolge la chiesa tanto da attirare la curiosità della folla: uno spettacolo incredibile attende i Maioresi. S. Maria a Mare ha preso il posto di S. Michele Arcangelo, allora patrono, spostandosi misticamente sull’altare principale.


L’altra corrente di pensiero vuole, invece, che la nuvola di fumo alluda semplicemente alla dolce salita al Cielo di Maria che, come il fumo, con delicatezza si è avvia verso Suo figlio.


L’alzata del quadro non si limita ad essere un mero rito religioso. Come accade frequentemente nelle feste patronali del Meridione, sacro e profano si intrecciano e formano un connubio inscindibile. È ormai tradizione consolidata l’omaggio dei Marinai D’Italia della sezione di Maiori che si recano fino all’obelisco mariano ubicato sul lungomare per deporre una corona di fiori ai piedi della Vergine. Infine, si disputa la tradizionale “Maratona del Quadro” che vede atleti e semplici cittadini sfidarsi in una gara di corsa di tre chilometri.


Hanno inizio così i festeggiamenti che ogni anno, ciclicamente, regalano una sublime dinamicità al paese. Le donne si affrettano, dal 5 in poi, a preparare le celebri “Melanzane con la cioccolata”, piatto simbolo di Maiori. Si imbastiscono grosse tavolate in famiglia e si vivono le ferie di Ferragosto con un gusto particolare che va ben oltre il relax che comporta lo stare lontano dal posto di lavoro. Nemmeno lo scorrere veloce degli anni intacca un ingranaggio che è ormai parte integrante della vita della ridente cittadina costiera.


Davide Marciano

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.