Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

"Un indovino mi disse".

Più informazioni su

 “Un Indovino mi disse”, Thailandia 1995


 


“…Ancor più che fuori, le cause della guerra sono dentro di noi. Sono in passioni come il desiderio, la paura, l’insicurezza, l’ingordigia, l’orgoglio, la vanità… Dobbiamo cambiare atteggiamento. Cominciamo a prendere le decisioni che ci riguardano e riguardano gli altri sulla base di più moralità e meno interesse. Facciamo più quello che è giusto, invece di quel che ci conviene. Educhiamo i nostri figli ad essere onesti, non furbi. È il momento di uscire allo scoperto; è il momento di impegnarsi per i valori in cui si crede. Una civiltà si rafforza con la sua determinazione morale, molto più che con nuove armi.”


Tiziano Terzani


 


 


 


“Per la pace”.  Aforismi a cura di Thomas Merton


 


L’esercizio della moralità non è riuscito a tenersi al passo con quello della mente. L’uomo ha cominciato a dire:”Questo è sbagliato, quello è sbagliato”. Se prima cercava giustificazione al proprio comportamento, ora non giustifica più né se stesso, né il suo prossimo. Vuole aggiustare ciò che è sbagliato, ma non sa che gli manca proprio l’esercizio della moralità. E’ impastoiato dalla contraddizione tra pensiero e comportamento(II 76)


M.K. Gandhi


 


 


Pacem in terris


 


Il grande compito degli uomini magnanimi: istruire con verità, giustizia, carità e libertà, un nuovo sistema di rapporti nella società umana – il compito di realizzare le vera pace nell’ordine stabilito da Dio. Noi elogiamo pubblicamente tali uomini e li esortiamo a perseverare nel loro impegno con zelo anche maggiore. E’ un imperativo del dovere; è una necessità dell’amore


Papa Giovanni XXIII


 


 


Un po’ di frasi, che non servono ad insegnare alcunché, a mettersi in cattedra, ma che possono risuonare dentro noi, come note di una canzone, un po’…  fuori dal coro. Perché leggendole, possiamo ricordare meglio e distinguere le buone letture dalle false parole. Perché leggendole e magari sentendole espandersi dentro di noi,  possiamo accorgerci della profonda verità e giustizia che contengono, riappropriandocene.  Perché certamente possono ristorare il nostro cuore inaridito da tante sciocchezze e da tante bugie. E poi, semplicemente per il gusto di leggere, perché è sempre più raro che qualcuno ci inviti a farlo. Perché sono belle, perché sono vere, perché ci aiutano,  e perché qualcuno prima di scriverle per noi le ha intensamente vissute testimoniandole con la propria vita.


( Giovanna Mangiaracina)


 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.