Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Positano is not a real community, a Positano ci sono persone che vivono?

Più informazioni su

Positano is not a real community.” says Anonymous



(Scroll down for the English bit) Per la gioia di chi avesse perso l’ultimo commento sul mio post intitolato “do people actually live in Positano /Ci sono persone che effettivamente vivono a Positano?” eccolo a voi, ovviamente scritto da un anonimo:

“Sebbene le tue critiche al turista non fossero del tutto infondate, la tua risposta ha confermato la mia prima impressione sui residenti esteri (Inglesi) stagionali e cioè che essi sono molto ricchi, elitari e convinti di vivere una realtà più “autentica” di quella dei turisti. Io dico: stupidaggini. Positano, seppur bellissima, non è una vera comunità. Poche persone normali possono permettersi di far parte dell’autenticità artefatta di tali posti.”

Esattamente a chi è rivolto questo commento?

Chi sono questi residenti esteri(Inglesi) stagionali? Sono inclusa anche io? Vediamo nel dettaglio: di solito vado in Inghilterra per una settimana a Maggio, 10 giorni a Novembre e poi a Febbraio. Questo fa di me una stagionale? Molti Inglesi che vivono qui passano più o meno lo stesso tempo in Inghilterra, se non meno.

Sono molto ricchi…e come avresti fatto a stabilirlo? Mi vuoi presentare queste persone? La mia esperienza vissuta mi dà queste cifre: Euro 800 di paga media di cui metà va all’affitto e l’altra metà va a babysitter/conti/assicurazioni etc.

Elitari…stai generalizzando gli Inglesi. Come minimo ora mi dirai che nessun Inglese sa cucinare.


Convinti di vivere una realtà più autentica dei turisti
…Beh sono convinta proprio di sì. Specialmente se i turisti non fanno altro che fare fatica a salire fino alla Chiesa dalla spiaggia per poi ridiscendere, convinti di avere visto tutto il paese in quei pochi metri quadrati e di poter dire di conoscerlo. Chi non vive una realtà autentica in un posto dove abita da anni ed anni? Certamente non trascorro le mie giornate seduta al tavolino di un bar aspettando di essere servita. Dobbiamo fare tutto quello che la gente fa nelle proprie città, nei propri paesi. Portare i figli a scuola, cercare una fonte di guadagno, fare file all’ufficio postale, pagare le bollette…cosa c’è di “non autentico” in tutto questo? E’ ovvio che essendo questo un paese turistico, d’estate sarò più propensa ad andare a cena in un bel ristorante sul mare o di andare ad una mostra in un albergo, ma dimmi, non è uguale a quello che fanno milioni di persone in tutto il mondo?

E poi la mia parte preferita: Positano, seppur bellissima, non è una vera comunità. Poche persone normali possono permettersi di far parte dell’autenticità artefatta di tali posti.

Non ho parole!!! Un altro persona chi crede che Positano e un specie di Disneyworld fatta apposta per i turisti!

Temo che il nostro caro amico anonimo non si renda conto che invece noi siamo infinitamente fortunati, perché seppur non nativi di Positano possiamo fregiarci di lussi che in pochi posti al mondo si possono ancora trovare: Dimmi, caro amico, se anche tu hai la fortuna di mandare tuo figlio alle scuole elementari DA SOLO perché sai per dato di fatto che tuo figlio è SICURO; se anche a te è mai capitato di andare a fare la spesa e ritrovarti senza un centesimo nel portafoglio, ma poco importa perché il proprietario ti farà pagare domani o dopodomani o fra una settimana perché ti conosce benissimo; se hai mai avuto un’emergenza medica in piena notte, e non hai dovuto far altro che comporre il numero di casa del dottore che è arrivato in pochi minuti a risolverti il problema, forse salvandoti la vita senza mai neppure dirtelo; se hai mai camminato per strada tranquillo, senza pensieri perché tutt’intorno a te ci sono facce amiche, persone a cui basta una sguardo particolare per farti aiutare.

Questa è realtà “autentica”.
Dunque, caro amico anonimo. Vieni a trovarci. Dacci la possibilità di mostrarti la NOSTRA Positano. Forse l’ultima volta che ci sei stato qualcosa è andato storto…

Grazie e thank you a Dollyna who translated this and added her opinion too.

For the pleasure of those who might have missed the last comment on my post ‘do people actually live in Positano’, here it is, written of course by Anonymous:

“While your criticisms of the tourist weren’t completely inaccurate, your response confirmed my initial impression of the apparently seasonal foreign (British) residents of Positano–that is, that they are largely rich, elitist and convinced that they live some sort of more ‘authentic’ life than the tourists. I say hogwash. Positano, while absolutely beautiful, is not a real community. Few normal folks can afford to participate in the manufactured authenticity of such places.”

Who is this aimed at exactly?
Who are these apparently seasonal foreigh (British) residents of Positano? Am I one? Lets see…I usually go to the UK for a week in May and ten days in November, and again in February. Does that make me seasonal? Most of the expats here spend about the same amount of time as me in the UK if not less.

They are largely rich…how did you figure that out? Can you introduce me to these people? In my experience it doesn’t get much better than earning 800 euro a month employed in a store in town, half going to the rent and the other half going to the babysitter/bills/insurance etc.

Elitist…You’re just generalising the British, next you’ll be saying that none of us can cook.

Convinced they live a more authentic life than the tourists…Er, yes, I think we do actually. Especially if the tourists only manage to stagger up to the church and back, convinced that they now know the town. Who doesn’t live an authentic life in the town that they have lived in for years and years? I certainly don’t spend all day sitting around at the beach restaurants being waited on. We have to do all the things everybody else that lives in any other town does. Take the kids to school, try and earn money battle at the post office, pay bills etc etc. What is not authentic about that? Every now and again in the summer we might stop off at an art exhibition at a hotel, or go out for dinner at a restaurant, but don’t people do that in other towns?

I love this bit: Positano is not a real community. Few normal folks can afford to participate in the manufactured authenticity of such places.

I don’t know where to start, I am speechless! Another person who thinks that Positano is a Disneyworld especially for their viewing pleasure!

Dollyna (a real Positanese) says:
I take this as a comment from a frustrated person who would love to live here but actually CAN’T!
Yes, I hate my town with all my guts more times than I find myself saying “Gee, how lucky I am to live here!” but still, this is the most beautiful place in the world and if you need help, here you’ll find it in no time. You just need to yell and you’ll be heard. And I send my son to school, alone at 7, every single day. Because I know it is safe. I can shop wherever I want in town and suddenly realize I have no money with me. No problem…you pay tomorrow…the shopkeepers know you and trust you. I can go at any doctor’s home in the middle of the night and guess what…he’ll be there to help…I could go on…

Dollyna suggests that this person should visit Positano so that we can demonstrate how ‘authentic’ it is. I actually don’t think it is worth the effort.


Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.