Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Il pianista Fazil Say al Teatro Verdi di Salerno

Più informazioni su

 


 


 


 


 


 Salerno -Domenica 1 giugno, alle ore 21.00, al Teatro Verdi sale in scena Fazil Say, pianista di fama internazionale.


 Ricco il programma della serata (Bach, Mozart, Beethoven) che rientra nella programmazione lirica, di concerti e balletti del Massimo Cittadino, la cui direzione artistica è affidata al Maestro Daniel Oren.


 


Nato ad Ankara nel 1970, Fazil Say ha iniziato a studiare pianoforte e composizione nel conservatorio della sua città. A 17 anni una borsa di studio gli ha permesso di perfezionarsi con Davide Levine all’istituto Robert Shumann di Dusseldorf.


Dal 1992 al 1995 ha proseguito gli studi al conservatorio di Berlino, e nel 1994 ha vinto il premio Young Concert Artist International Auditions di New York, che gli ha aperto immediatamente le porte della carriera internazionale.


 


Suona regolarmente con la New York Philharmonic, Israel Philharmonic Orchestra, Baltimora Symphony, le Filarmoniche di San Pietroburgo e della Bbc, l’Orchestre National de France e molte altre compagini orchestrali.


La passione per il jazz lo ha portato a fondare il Worldjazz Quartet, con il quale ha suonato a Saint-Denis, Montpellier, Montreux, Istanbul.


Fazil Say ha inoltre composto e registrato diverse opere: Black Hymns, scritti all’età di sedici anni; il Concerto per pianoforte, violino e orchestra, commissionatogli dai Berliner Symphoniker nel 1991; The Silk Road, presente in molti cartelloni della stagione 2003-2004; l’oratorio Nazim, commissione del Ministero della Cultura della Turchia, su testi di Nazim Hikmet; il Concerto per pianoforte n. 3, eseguito in prima mondiale nel 2002 a Parigi con l’Orchestre National de Radio France diretta da Eliahu Inbal. Nel 2003 al Festival di Istanbul è stato eseguito l’oratorio Requiem per Metin Altiok, davanti a oltre cinquemila persone. Say è stato nominato nel 2003 Artist in residence di Radio France.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.