Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Maiori, Battenti

Più informazioni su


Battenti: tradizione e cultura nel Venerdì Santo maiorese


In molti paesi della Costiera Amalfitana è tradizione che il venerdì santo sia dedicato ai battenti. Vestiti di bianco, essi cantano fin dal primo mattino per le vie di Maiori: il popolarissimo “Perdono” è il pezzo più conosciuto. Il corteo è solito partire verso le 5,30 dalla località S.Maria delle Grazie: in ogni chiesa, si intona un canto che a tratti è molto toccante. Le voci che si levano di primo mattino sono solite svegliare dolcemente le persone che abitano sulle strade attraversate dai battenti: dopo aver fatto tappa in tutte le chiese, si chiude la prima parte della funzione religiosa. Il pomeriggio, prima del calare della notte, si riprende: si parte dal convento delle Suore Domenicane e raggiunge S.Francesco: da qui comincia la via Crucis. Maiori si spegne ed è illuminata da torce e candele con la popolazione che partecipa attivamente, stazione dopo stazione, alla sofferenza che il Cristo patì. In località S.Domenico vengono drammatizzate la stazione dodicesima e tredicesima, poi si giunge nella chiesa principale, la Collegiata, in rigoroso silenzio con il Cristo morto portato in agonia: nella chiesa principale si chiude il venerdì santo con la quattordicesima stazione.


I battenti sono una tradizione che è ormai inglobata nel sangue dei maioresi, eppure agli inizi del XXI secolo hanno avuto alcuni problemi organizzativi: grazie all’impegno dei parroci e di alcuni membri “storici”, è stato possibile però recuperare una tradizione che rischiava di finire nel dimenticatoio. Dal 2006 i battenti sono un’associazione culturale e vantano un buon numero di iscritti: essi, pur affondando le radici nel passato, rappresentano una delle più vivaci realtà aggregative della cittadina.


 


Davide Marciano


 


 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.