Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

CLASS ACTION: seminario presso Terme di Stabia.

Più informazioni su

 


Arriva anche in Italia la class action, cioè la possibilità per i consumatori di partecipare a cause collettive contro società fornitrici di beni o servizi.


 Il Parlamento  ha infatti approvato l’emendamento alla Finanziaria proposto dai senatori Manzione e Bordon (Unione democratica), che introduce la «disciplina dell’azione collettiva risarcitoria a tutela dei consumatori». Le nuove misure entreranno in vigore trasmessi sei mesi dall’approvazione della legge Finanziaria. Anche se risulta davvero singolare che questa svolta storica nei rapporti fra consumatori e aziende arrivi da un errore di voto del senatore di Forza Italia, che dopo essersi accorto dell’esito della votazione si è messo a piangere in aula.


 La norma approvata prevede l’ampliamento della platea dei soggetti che possono avviare l’azione, rispetto alle 16 associazioni del Consiglio nazionale consumatori e utenti che ne avevano facoltà secondo il ddl Bersani, attualmente all’esame della commissione Giustizia della Camera.


L’obiettivo è quello di non privare della possibilità di agire per azioni risarcitorie agli altri soggetti portatori di interessi collettivi. Le ulteriori associazioni legittimate ad agire saranno individuate con decreto del ministro della Giustizia, di concerto con il ministro dello Sviluppo economico, sentite le competenti commissioni parlamentari.


L’ACU, nella persona del Presidente Nazionale, Dott. Gianni Cavinato organizzerà un seminario illustrativo sulle “CLASS ACTION” in Castellammare di Stabia(Na) nei giorni di venerdì 18 e sabato 19 gennaio 2008.


La sede dell’iniziativa è presso la Sala Castellino, Terme di  via delle Terme 3/5.


Programma di massima:


 


Ø      venerdì 18 ore 18.00: Interventi a favore dei consumatori previsti dalla Legge finanziaria 2008: presentazione delle varie tematiche e discussione.


Ø      sabato 19 ore 09.00: La legge sulla Class action: che cosa dobbiamo fare e perché?


 


L’introduzione dell’azione collettiva renderà l’Italia più vicina agli altri Paesi europei e rappresenterà un atto di giustizia nei confronti dei cittadini consumatori, soprattutto di quelli appartenenti ai ceti sociali più deboli, spesso costretti a soccombere e non in grado di tutelare i loro diritti per la mancanza di uno strumento giuridico adeguato.


Siete, pertanto, tutti invitati a partecipare a tale evento organizzativo,  oggi più che mai attuale!!


 


 


 


 


Il Legale Rappresentante e Presidente Nazionale


Gianni Cavinato

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.