Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

TORRE DI MASSALUBRENSE PREMI DA MICHELIN E GAMBERO ROSSO

Più informazioni su

Massa Lubrense. Mangiare bene spendendo il giusto. Un sogno ormai ovunque ma che nella turistica costiera si realizza in un angolo incantevole di Massa Lubrense, a pochi metri dalla residenza che fu di Gioacchino Murat. Per il primo anno, infatti, sia la guida ai ristoranti Michelin sia quella del Gambero Rosso hanno premiato per il buon rapporto tra qualità e prezzo la Torre, il locale di Tonino e Maria Mazzola, un’oasi del buon mangiare nella frazione di Santa Maria dell’Annunziata a pochi passi da Positano e Sorrento  che negli anni ha scalato le classifiche delle pubblicazioni del settore conquistandosi un posto di primo piano nel cuore dei buongustai. Da quest’anno, infatti, il «bib gourmand», il simbolo che contraddistingue i locali di qualità nei quali è possibile consumare un pasto completo spendendo trenta euro si aggiunge alla «Chiocciola d’oro», il simbolo con il quale Slow Food premia i locali «che valorizzano con sapori schietti e riconoscibili l’identità del territorio attraverso la cucina tradizionale». Pesce fresco, verdure provenienti dagli orti di Massa Lubrense, latticini e carni delle colline della penisola Sorrentina, sono le materie prime usate da Maria per stregare gli ospiti. Il resto è affidato alla verve di Tonino, detto «one fire», che con i suoi modi gioviali e travolgenti riesce a coinvolgere anche gli ospiti più riservati: «I riconoscimenti che arrivano – spiega – sono la testimonianza della dedizione con la quale da anni la nostra famiglia porta avanti questa attività e la nostra gioia più grande è rappresentata dalla soddisfazione di quanti tornano ad assaggiare le nostre preparazioni». Ecco allora il menu per le prossime feste: minestra di Natale, ravioloni con funghi porcini, fagottini di tagliolini con ricotta e mozzarella, cassata infornata. Suggestiva anche la location per l’aspetto storico, ambientale e paesaggistico che circonda il ristorante di Massa Lubrense, ospitato in una antica Torre dei Pegni, costruita nel XVI secolo dalla famiglia Turbolo, sulle mura dell’antica città, per scopi difensivi e per conservare le sue grandi ricchezze. Qui, Maria e Tonino Mazzola, con le figlie Amelia (con Luigi) e Alessia, propongono piatti tipici «mare e monti» della migliore tradizione gastronomica locale, gratificati dagli apprezzamenti dei turisti e di una clientela vip che diventa sempre più qualificata. L’antico borgo dell’Annunziata e il locale di Maria e Tonino sembrano vivere una simbiosi perfetta: l’animazione del ristorante, rispettosa della bellezza e della storia dei luoghi con la sua atmosfera accogliente e discreta. La piazza con vista panoramica sul golfo di Napoli. Alle spalle, guardando verso le colline, la chiesa che fu cattedrale di Massa Lubrense fino al 1465, riedificata nel XVI secolo. In mezzo, sotto la Torre dei Pegni, il ristorante. fr.ai.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.