Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Capodanno a Orvieto con Umbria Jazz Winter

Più informazioni su

Dal 28 dicembre al primo gennaio cento eventi per la quindicesima edizione di Umbria Jazz Winter. Una fine d’anno eccezionale per la quindicesima edizione di Umbria Jazz Winter: cinque giorni di musica dal 28 dicembre al primo gennaio nei luoghi storici della città, con più di cento eventi per un appuntamento di eccellenza diventato ormai tradizionale nel panorama del jazz italiano. Orvieto, che fa parte delle Città Slow con Positano e Amalfi ed altri centri d’eccellenza in Italia, ed in particolare il suo magnifico nucleo storico, nei cinque giorni del Festival si trasforma in una cittadella della musica che offre suoni intriganti fino a tarda notte, con possibilità di un particolare connubio anche con l’enogastronomia, come è proprio della vocazione del bel centro umbro: piatti squisiti nei molti ristoranti della città e punti di degustazione, all’interno del Festival, delle migliori etichette del Consorzio vini di Orvieto

Il cartellone di Umbria Jazz Winter è fitto di appuntamenti, dai concerti serali sul palcoscenico del lo stupendo Teatro Mancinelli a quelli notturni “round midnight”, dai jazz lunch ai jazz dinner al ristorante “Al San Francesco” e al ristorante “Al San Giovenale”, dalle sale del Palazzo del Popolo al museo “Emilio Greco” e alla Sala del Carmine. Ogni giorno si succedono anche concerti gratuiti, con la formula della consumazione obbligatoria, nello spazio di Palazzo dei Sette, che ospita il meeting point del Festival, e nella Sala Expo di Palazzo del Popolo. E naturalmente non manca la marching band, che percorre in parata due volte al giorno le vie del centro.

Umbria Jazz Winter #15 si caratterizza per la contemporanea presenza di tre importanti voci italiane che rendono omaggio al jazz e al soul. GINO PAOLI rivisita in chiave swing alcuni dei suoi successi in partnership con jazzmen del calibro di ENRICO RAVA, DANILO REA, ROSARIO BONACCORSO e ROBERTO GATTO. L’amore viscerale per il soul accomuna l’emiliano ANDREA MINGARDI con la sua RossoBlues Brothers Band ed il siciliano MARIO BIONDI, uno degli esordienti più strepitosi degli ultimi tempi.

Altra presenza di primo piano è quella di JOE LOVANO con il suo più recente progetto, per di più nel ruolo inedito di resident artist. La rappresentativa statunitense comprende il giovane pianista GERALD CLAYTON, anche in duo con il suo illustre genitore, il contrabbassista JOHN CLAYTON. Torna, molto noto e amato dal pubblico umbro, DR. LONNIE SMITH. Chi ama il mainstream, potrà gustarsi un sestetto in cui figurano tra gli altri ERIC ALEXANDER, JIM ROTONDI e STEVE DAVIS.

Ma è il jazz italiano ad essere decisamente protagonista del Festival. Due nomi su tutti: ENRICO RAVA e STEFANO BOLLANI. Da non dimenticare GIANLUCA PETRELLA, il trombonista pugliese che si è imposto come uno dei personaggi più creativi ed eclettici del nostro jazz nazionale. Appartengono alla storia del jazz italiano due artisti come RENATO SELLANI, squisito pianista gentleman, ed il sassofonista GIANNI BASSO, hardbopper di fama europea, che saranno ospiti stabili di Orvieto. JAVIER GIROTTO e LUCIANO BIONDINI saranno protagonisti di un progetto di largo respiro che li vedrà sostenuti dall’ Ensemble di PAOLO SILVESTRI. Di sicuro successo il giovanissimo pianista fiorentino ALESSANDRO LANZONI, con i suoi incredibili 15 anni, il duo costituito dalla cantante PETRA MAGONI e dal contrabbassista FERRUCCIO SPINETTI e l’HotQuartet di FRANCESCO FABBRI.

Naturalmente il programma prevede due momenti che fanno parte integrante e imprescindibile della formula del Festival orvietano. Il primo è la Messa in Duomo nel pomeriggio di Capodanno con il coro del DR. BOBBY JONES della tradizione Gospel. Tutt’altra musica per il secondo, il concerto in Piazza di fine d’anno, con gli scatenati e divertenti FUNK OFF, che saranno anche la marching band del Festival. E a proposito di fine d’anno, oltre ai canonici cenoni jazz al “San Francesco” e alla “Penisola di Villa Bellago” cene e cenoni con musica nei molti ed eccellenti ristoranti della città.

Il cartellone offre inoltre spettacoli che ben si prestano come piacevole colonna sonora di una vacanza orvietana. Intrattenimento, quindi, ma di qualità. E’ il caso di JIMMY VILLOTTI PEPPER BAND, THE GOOD FELLAS, CHIP WILSON, , K.J. DENHERT BAND, GARY BROWN & FEELINGS e KEISHA JACKSON con i SOUL SPINNERS.
Per scaricare il programma completo:
www.umbriajazz.com

Per info e prevendite anche online sui concerti:
Teatro Mancinelli, Corso Cavour, 122, Tel. 0763 340493
www.teatromancinelli.it
www.greenticket.it

Per informazioni logistiche e turistiche:
Servizio turistico dell’Orvietano
P.zza Duomo, 24, Tel. 0763 341772
P.zza Cahen Tel. 0763 340168
info@iat.orvieto.tr.it

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.