notizie dal mondo

Più informazioni su

    La notizia potrebbe avere come titolo: “Qui non si butta niente”. Sembrerà strano ma nella provincia meridionale del Guangdong (Cina) sono in vendita elastici per capelli fatti con preservativi usati.
    E’ quanto riferisce in una nota l’associazione di consumatori Aduc. “Gli elastici, potenzialmente pericolosi, vengono commercializzati in numerosi punti vendita e saloni di bellezza delle città Dongguan e Guangzhou, riferisce China Daily. Poiché sono molto più convenienti degli altri, il loro successo cresce. I condom riciclati – scrive Aduc – possono però ancora contenere batteri e virus, come mette in guardia il giornale. Secondo un dermatologo locale, non si può escludere di contrarre una malattia genitale, Aids inclusa, poiché le donne hanno l’abitudine di tenere in bocca l’elastico mentre si fanno la treccia o un nodo ai capelli.
    Intanto, un portavoce governativo ribadisce che riciclare i preservativi è proibito”. Fin qui il China daily. Dal canto suo, l’Aduc chiede di sapere “se in Italia importiamo elastici per capelli dalla Cina? Se sì, quali e quanti controlli sono stati effettuati?” La domanda è stata rivolta al ministro allo Sviluppo Economico, Pierluigi Bersani e al ministro della Salute, Livia Turco. Un’interrogazione in tal senso è stata annunciata dalla deputata Donatella Poretti

    Più informazioni su

      Commenti

      Translate »